Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
23 giugno 2012

Prandelli recupera Motta. Balotelli: "Non temo gli inglesi"

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

Il ct e l'attaccante azzurro in conferenza stampa alla vigilia del quarto di finale di Euro 2012 contro la selezione di Hodgson . SuperMario : "Penso solo a giocare. Se vi divertite o meno è un affare vostro. E mi sento più uomo che Peter Pan"

"Abbiamo visto i video dell'Inghilterra, è molto organizzata. Ma se troviamo i tempi giusti, possiamo fare una grande partita", così il ct della Nazionale italiana Cesare Prandelli alla vigilia dei quarti di finale di Euro 2012. "Quello con l'Inghilterra - ha aggiunto - è per noi un confronto importante e noi vogliamo giocarlo senza paura e sudditanza. Noi dobbiamo stare in partita sempre.

Per Prandelli la buona notizia riguarda Thiago Motta. Il centrocampista del Psg sarà a disposizione nonostante l'affaticamento muscolare. In allenamento, il ct ha schierato Balotelli e Cassano in coppia, ma ha anche mischiato un po' le carte, con Marchisio, Pirlo e De Rossi da una parte e Thiago Motta e Montolivo dall'altra.

Mario Balotelli - "Divertirvi o arrabbiarvi? Io voglio solo giocare, se poi vi divertite o vi arrabbiate è cosa vostra". Così Mario Balotelli ha risposto a una domanda su quale atteggiamento avrà contro la selezione di Hodgson. "Io Peter Pan o ometto? Mi sento un uomo, senza dubbio - ha aggiunto durante la conferenza stampa -. Però un po' Peter Pan lo sono, perché sono libero".

Andrea Barzagli - Senza Chiellini, ma con una difesa di squadra. Andrea Barzagli, da riserva dell'Italia campione del mondo nel 2006, è diventato il cardine della retroguardia azzurra. "Come si ferma Rooney?", dice, "Non solo con la difesa, ma rimanendo concentrati al 100 per cento e con l'atteggiamento di tutta la squadra. E noi là dietro siamo in quattro...".

Prandelli, al suo fianco, storce la bocca per la mezza ammissione sul modulo difensivo, ormai svelato. "Siamo a un quarto di finale - avverte Barzagli - se non facciamo il salto di qualità domani, non ce ne sarà più occasione. E io preparo questa partita come tutte quelle importanti: esattamente come il quarto di finale del Mondiale".