Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
27 giugno 2012

Verso Italia-Germania. Prandelli: "Sfida affascinante"

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

Il ct non vuole arretrare contro i panzer: "Non possiamo tornare indietro, abbiamo solo un’arma: giocare il nostro calcio". De Rossi sta recuperando e non vuole mancare: "Non rinuncio, vogliamo rendere anche questa partita storica". Pronto anche Chiellini

E' la vigilia di Italia-Germania, la grande classica del calcio mondiale che vivrà un nuovo episodio a Euro 2012. Cesare Prandelli da Casa Azzurri rassicura i tifosi sullo stato di salute dei nostri, che hanno avuto due giorni in meno dei tedeschi per preparare la grande sfida: "Stiamo bene mentalmente e fisicamente, non possiamo avere pensieri negativi. Noi abbiamo una grande serenità, la sfida con la Germania è affascinante. Non possiamo tornare indietro, abbiamo solo un’arma: giocare il nostro calcio". Sulla Germania: "Dite che sono più giovani e segnano di più? E allora che facciamo, andiamo a casa? No, noi ce la giochiamo...". . E su Balotelli, il ct rivela che "ho la curiosità di capire che sacrifici pensa di poter fare Balotelli per diventare un grande campione".

De Rossi vuole esserci - Dopo l'uscita anzitempo dal campo contro l'Inghilterra, Daniele De Rossi vuol essere della partita. "Queste partite nessuno le vuole saltare, vorremmo giocarle in 23. Io non rinuncio mai a giocare, nemmeno Roma-Triestina di Coppa Italia. L’allenamento sarà un test fondamentale, io ci voglio essere". De Rossi a Dortmund era in panchina, ma quella partia se la ricorda bene. "La semifinale del 2006 fu una cosa epica, vedo delle similitudini. Potrebbe diventare una serata storica anche quella di domani. L’unica arma a disposizione che abbiamo è il palleggio, altrimenti ci schiacciano".

Anche Giorgio Chiellini è pronto. Recuperato a tempo di record dopo l'infortunio muscolare che lo ha costretto a saltare i quarti di finale contro l'Inghilterra, il difensore della Juventus ammette: "Anche io all'inizio avevo qualche timore, poi sono stato meglio di giorno in giorno e il problema si è risolto. Mi sono regolarmente allenato e sono a disposizione". Il morale in vista della semifinale è alto. "C'è una grande voglia di esserci - ha detto Chiellini - una grande voglia di far bene contro la Germania e di vincere. Abbiamo affrontato una partita molto difficile ed adesso ce ne aspetta un'altra ancora più difficile, ma abbiamo le qualità necessarie per affrontarla al meglio. Saranno gli episodi a decidere la partita e ci vorranno una grande concentrazione e attenzione a non concedere troppo".

Gnudi ci sarà - Il ministro per gli Affari regionali, il Turismo e lo Sport, Piero Gnudi, sarà domani a Varsavia per assistere alla semifinale degli Europei di calcio Italia- Germania e "testimoniare la vicinanza del Governo alla Nazionale". "Nell'occasione - informa un comunicato - il ministro Gnudi incontrerà il ministro tedesco degli Interni e dello Sport, Hans-Peter Friedrich.