Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
11 ottobre 2012

Dubbio attacco per Prandelli, si fermano Osvaldo e Balotelli

print-icon
ces

Cesare Prandelli, ct della nazionale italiana, durante l'allenamento di rifitura di Armenia-Italia (Getty)

Botta in allenamento per il romanista, SuperMario ha la febbre. Netta risposta del ct sugli allenamenti a parte dei giocatori bianconeri in nazionale: "Ai ragazzi diciamo di arrivare qui con i 'compiti', per capire come devono recuperare"

"Storie inventate". Cesare Prandelli definisce così le accuse di trattamenti di favore agli juventini. E in suo aiuto arriva Claudio Marchisio, uno dei cinque juventini in campo domani contro l'Armenia: "Altro che raccomandati, siamo dei lavoratori: De Laurentiis voleva solo mettere pepe sulla prossima partita con il Napoli".

Infermeria azzurra - Non sono invece fantasie ma, purtroppo per Prandelli, brividi dell'ultima ora le notizie di infermeria. Balotelli e Osvaldo sono la coppia del gol per una partita che lo stesso ct definisce della possibile svolta: ma sia l'uno sia l'altro sono alle prese con problemi fisici dell'ultima ora. Medici e interessati sono ottimisti. Ma è impossibile garantire che contro la giovane e ambiziosa Armenia di domani la coppia azzurra d'attacco - sulla quale il ct ha imperniato tuta la costruzione della squadra per domani - sia questa. A preoccupare un po' di più è l'attaccante del City. "Ha un leggero attacco influenzale, una situazione che non gli impedisce di allenarsi", ha spiegato il medico azzurro, professor Castellacci. Ma forse di giocare sì, se dopo la partitella sul campo dello stadio Hrazdan il tecnico ufficializzando le sue scelte ha lasciato un punto interrogativo accanto a Balotelli.

"Vediamo se con una buona dormita e una sudata torna in forze", l'indicazione di Castellacci. Osvaldo ha invece fatto temere il forfait nell'ultima azione dell'allenamento: lancio di Pirlo, uscita di Sirigu, e tacchettata sulla tibia che stando alle smorfie dell'italo-argentino rimasto a terra deve esser stata molto dolorosa. E' rientrato negli spogliatoi zoppicando, ma dopo la doccia ha lasciato lo stadio con passo molto più sicuro. "Sono ottimista anche per lui", le parole del medico.

Giovinco e Destro le alternative - D'altra parte, i punti interrogativi restano anche se i due dovessero farcela. Balotelli gioca poco nel City, ma comunque Prandelli ha deciso di chiamarlo pensando alle giocare dell'Europeo. Osvaldo, autore di una doppietta azzurra a settembre in casa della Bulgaria, si porta invece dietro l'esclusione decisa da Zeman alla Roma. A Prandelli viene poi fatto notare, in una vigilia carica di attese, che si tratta della decima coppia d'attacco azzurra, a riprova che le certezze del gol non esistono. "Non è importante quello", la risposta diplomatica del ct, convinto che i due si assortiscano bene per dare al centrocampo modello Euro 2012 la giusta profondità di azione offensiva. Gol e brividi, insomma, e non solo di febbre. In caso, per sostituire Balotelli, sarebbe duello Giovinco-Destro.