Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
25 ottobre 2012

Euro-batoste per Napoli e Udinese. Vincono Dnipro e Young

print-icon
spo

Napoli battuto a Dnipropetrovsk 3-1 nella terza giornata del Gruppo F di Europa League

Nella 3.a giornata di Europa League, la squadra di Mazzarri cade 3-1 in Ucraina (Gruppo F). Cavani accorcia su rigore. In Svizzera, con lo stesso risultato, lo Young Boys supera i friulani (Gruppo A): tripletta di Bobadilla, in mezzo la rete di Coda

DNIPRO-NAPOLI 3-1
2' Fedetskyy (D), 42' Matheus (D), 64' Giuliano (D), rig. 75' Cavani (N)

Guarda la cronaca del match


Dopo Eindhoven, arriva un'altra euro-serataccia per il Napoli, battuto in Ucraina dal Dnipro (otto vittorie di fila in casa tra campionato e coppa) nella terza giornata del Gruppo F. Il ko in campionato contro la Juve sembra aver minato qualche certezza della squadra di Mazzarri, che in attacco dà spazio dal primo minuto a Insigne e Vargas. Il talentino campano non brilla, quello cileno nemmeno lontanamente riesce ad emulare la grande prova contro l'AEK Solna, conclusa con una tripletta. Padroni di casa subito in vantaggio: a Fedetskyy bastano appena 120 secondi per sbloccare un risultato che a fine primo tempo, con il raddoppio di Matheus, è ampiamente compromesso. Se non altro per l'atteggiamento di un Napoli poco aggressivo e poco lucido. L'ingresso di Cavani (al posto di Vargas) nella ripresa consente di fare un po' di luce nel tunnel in cui la formazione italiana si è andata ad infilare. L'uruguaiano colpisce un palo, ma la difesa ospite traballa e al 64' si dimentica di Giuliano. Il brasiliano non fallisce il colpo del 3-0. Nel finale accorcia le distanze proprio Cavani su rigore (fallo di Mazuch sul Matador). Il cammino del Napoli, ora terzo in classifica, in parte si complica. La situazione però non è irreparabile grazie al pari inaspettato del Solna in casa del Psv (1-1). D'ora in poi occorrerà sfruttare al meglio il fattore San Paolo.

YOUNG BOYS-UDIENSE 3-1
4', 71' e rig. 80' Bobadilla (Y), 74' Coda (U)

Guarda la cronaca del match



Seconda trasferta consecutiva per l'Udinese, che a Berna non riesce a bissare l'ottima prova di Liverpool culminata con lo storico successo ad Anfield. Gli inglesi volano in testa al Gruppo A, mentre l'Udinese torna dalla Svizzera con un pesante ko rifilatole dallo Young Boys, ex fanalino di coda del girone, e figlio di una primo tempo in cui i friulani sbagliano l'approccio. Poi, però, gli uomini di Guidolin fanno poco o nulla per scrollarsi di dosso il preoccupante torpore. Qualcosa cambia nella ripresa, ma solo dopo il gol del momentaneo 2-1 realizzato da Coda. Un fulmine scoccato al 74' ed al quale, nonostante il forcing finale, i bianconeri non sono riusciti a dare seguito. Pressione che, ad onor del vero, non ha impensierito più di tanto lo Young Boys. Padroni di casa trascinati da un super Bobadilla. L'argentino sblocca il risultato già al 4', gettendo le basi per una straordinaria tripletta. L'Udinese, ora seconda nel raggruppamento, alza bandiera bianca e torna a casa senza punti: l'impresa realizzata tre settimane fa sul campo del Liverpool potrebbe non bastare per passare il turno.