Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
08 novembre 2012

Europa League, l'Inter a Belgrado lascia spazio a Livaja

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

In campo in quattro, in attesa del weekend di campionato: Mazzarri e Guidolin non rinunciano a Cavani e Di Natale per cercare il riscatto, Stramaccioni invece ha scelte obbligate in difesa e Petkovic deve fare i conti con il turnover pre derby

Strategie diverse, per le squadre italiane impegnate nella quarta giornata di Europa League. Udinese e Napoli cercano di restare in corsa, a differenza dell'Inter che a Belgrado può già chiudere il discorso qualificazione, mentre la Lazio è chiamata agli straordinari tra la sfida di questa sera e il derby di domenica.

Le prime a scendere in campo sono Napoli e Udinese, alle 19. Per trovare i tre punti contro Dnipro e Young Boys confermano entrambe i rispettivi n.1 in attacco, Cavani e Di Natale, mentre dietro c'è spazio per le novità.

Napoli (3-5-2): Rosati; Fernandez, Aronica, Britos; Mesto, Donadel, Inler, Dzemaili, Dossena; Vargas, Cavani

Udinese (3-5-1-1): Brkic; Coda, Danilo, Domizzi; Basta, Willians, Lazzari, Armero; Pereyra; Di Natale, Ranegie

Alle 21.05 tocca a Inter e Lazio. Stramaccioni contro il Partizan Belgrado deve rinunciare agli infortunati Samuel e Ranocchia, mentre in attacco si giocano due maglie in quattro: Palacio e Livaja favoriti su Cassano e Milito. A tre giorni dal derby, contro il Panathinaikos Petkovic fa partire dalla panchina Klose ed Hernanes, favoriti dal primo minuto Zarate e Floccari.

Inter (4-4-2): Handanovic; Jonathan, Silvestre, Juan Jesus, Nagatomo; Zanetti, Guarin, Gargano, Pereira; Palacio, Livaja

Lazio (4-4-2): Marchetti; Scaloni, Ciani, Cana, Radu; Gonzalez, Ledesma, Onazi, Mauri; Zarate, Floccari