15 marzo 2013

Passaggio di Aquilani? Al 50% è gol. I consigli per il Fanta

print-icon
aqu

Alberto Aquilani compone con Pizarro e Borja Valero un centrocampo di piedi raffinati

La Fiorentina è una delle squadre più precise e quando il suo numero 10 mette un compagno davanti alla porta il gol è nell'aria. Gilardino deve superare la "sindrome da Juventus", Paloschi può interrompere il digiuno: il Pescara concede molto

Catania-Udinese, ovvero quanto contano le "mura amiche"
Il Catania, in casa, è quasi una certezza. Ha perso solo 3 volte, e con squadre che lo precedono in classifica: Juve, Milan e Inter. Con le avversarie che attualmente lo seguono (come l'Udinese) ha ottenuto 6 successi e un pareggio.
Muriel, superato l'infortunio che l'ha tenuto fermo a lungo, ha ormai ingranato: 5 gol nelle ultime 10 partite. E' a -2 dai 7 gol segnati l'anno scorso con il Lecce, nel suo primo campionato di serie A.
Attenzione, però: solo uno di questi 5 gol è stato segnato in trasferta, tutti gli altri sono arrivati al Friuli.

Bologna-Juventus, la ruota non "Gila"
Il Bologna è la squadra più prolifica del girone di ritorno: in 9 partite ha segnato 18 gol. Disastroso, però, il bilancio di Gilardino contro la Juve: una sola vittoria, 9 pareggi e 9 sconfitte. Quando vede bianconero, in pratica, si scioglie: appena 2 i gol che ha segnato alla Vecchia Signora in carriera.
La ruota gira, eccome, in casa Juventus. Ha segnato 10 gol, più di tutti, con i giocatori provenienti dalla panchina. L'ultimo esempio è Giaccherini, che al 91' ha deciso l'1-0 di domenica scorsa contro il Catania.

Roma-Parma, divieto di 0-0
Se c'è la Roma di mezzo, scordatevi lo 0-0. In questa stagione è un risultato che non ha mai ottenuto. "Colpa" anche della sua difesa: i giallorossi hanno mantenuto la porta inviolata solo in 4 incontri, nessuna squadra ha fatto peggio.
Il Parma è la vittima preferita di Totti (16 gol in carriera). Tra le reti più celebri del Capitano giallorosso c'è anche quella che aprì il 3-1 del 17 giugno 2001, il giorno del terzo scudetto.

Fiorentina-Genoa, la precisione di Aquilani
Scontro tra una delle squadre più accurate nei passaggi (Fiorentina, con l'85% dei passaggi riusciti) e quella meno precisa (Genoa, 76%). Tra i viola, spicca la percentuale di Alberto Aquilani: in 12 occasioni ha mandato un compagno al tiro, in ben 6 di queste l'assist si è tramutato in gol.
Inoltre, la Fiorentina ha segnato 10 gol da fuori area su azione, più di ogni altra squadra di Serie A: un altro buon motivo per puntare su Aquilani.

Pescara-Chievo: quanti tiri servono per fare un gol?
Buone notizie per Alberto Paloschi, a digiuno da cinque giornate. Il Pescara è la squadra che concede più tiri: 476 totali, 17 di media a gara. Paloschi (7 gol finora) è il giocatore (escluso Emeghara) con la miglior percentuale realizzativa: 38.9%. Come a dire che gli basterebbero anche meno dei 17 tiri che concede il Pescara.
Viceversa, Juan Quintero è il marcatore con la peggiore capacità finalizzatrice del torneo: una sola rete su 32 conclusioni tentate.

Milan-Palermo, si risveglia Miccoli?
Miccoli si accende sempre, in questa sfida: 5 gol contro il Milan in maglia rosanero. Autore di appena 5 reti in questo campionato, non segna dallo scorso novembre.
Dall'altra parte il Faraone, che va in gol in media con un tiro su quattro: la sua percentuale realizzativa è infatti del 25.8%.

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Tutti i siti Sky