Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
18 marzo 2013

"Idiota, corrotto e cornuto". Kadyrov insulta l'arbitro

print-icon
ram

Kadyrov è portato alle escandescenze, non solo verbali

L'egocentrico presidente della Cecenia e del Terek Grozny insulta l'arbitro durante il match pareggiato domenica (0-0) contro il Rubin Kazan. Strappato il microfono al commentatore della partita, ha cominciato a inveire contro il direttore di gara

"Idiota, corrotto e cornuto". Sono gli insulti rivolti a un arbitro da Ramsan Kadyrov, presidente della Cecenia e del club Terek Grozny. L'episodio è avvenuto ieri durante la sfida del campionato russo fra il Grozny e il Rubin Kazan finita 0-0. Kadyrov ha perso le staffe dopo che l'arbitro Mijail Vilkov ha espulso il capitano della sua squadra, Risvan Uziyev.

Strappato il microfono al commentatore ufficiale della partita, il presidente ceceno ha cominciato a inveire contro il direttore di gara. "L'arbitro è stato comprato", ha detto tra l'altro Kadyrov, che poi però, nelle ore successive all'incontro, si è scusato con tutti. Tranne che con il direttore di gara.