Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
18 giugno 2013

Mondiali 2014, qualificate Australia, Iran e Corea del Sud

print-icon
aus

Lucas Neill, capitano dell'Australia, festeggia l'accesso al prossimo Mondiale carioca 2014 (Foto Getty)

Dopo il Giappone, prima squadra a raggiungere il Brasile , anche i Socceroos staccano il pass sconfiggendo l'Iraq. Festa per gli iraniani, vittoriosi 1-0 in Corea del Sud, tuttavia pure le Tigri parteciperanno ai Mondiali in virtù della differenza reti

Il Giappone era stata la prima Nazionale a staccare il pass per i prossimi Mondiali in terra brasiliana. Due settimane più tardi anche Australia, Iran e Corea del Sud possono festeggiare l’approdo ufficiale alla kermesse carioca.

Per la matematica basta Kennedy
– Nel trittico delle qualificazioni asiatiche è l’Australia (dal 2006 iscritta alla Confederazione) la prima a prenotare un biglietto aereo per il Brasile. A Sydney, contro l’Iraq, basta un gol di Joshua Kennedy all’83’ per sigillare il secondo posto nel gruppo B a quota 13 punti, quattro in meno del Giappone capolista. Per i Socceroos si tratta della terza partecipazione consecutiva ai Mondiali, la quarta in assoluto (Germania 1974).

Iran e Corea del Sud a braccetto
– Le altre due qualificate di giornata erano protagoniste nello scontro diretto ad Ulsan, in Corea del Sud. Nonostante il fattore campo avverso è stata la Nazionale guidata da Carlos Queiroz a vincere 1-0 grazie ad un gol al 60’ di Reza Ghoochannejhad, punteggio che vale i 16 punti in classifica ed il quarto accesso di sempre alla fase finale dei Mondiali. Tuttavia anche i coreani possono festeggiare in virtù della migliore differenza reti (6-5) rispetto all’Uzbekistan: quest’ultimo, nonostante il 5-1 sul Qatar e l’aggancio in classifica (14 punti) alle Tigri Asiatiche, avrebbe dovuto siglare almeno sette reti ma potrà accedere allo spareggio contro la vincente di Giordania-Oman.