Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
20 agosto 2013

La diplomazia del pallone: amichevole Afghanistan-Pakistan

print-icon
afg

Il presidente afghano Hamid Karzai (primo a sinistra) celebra il 94° anniversario dell'indipendenza del suo Paese dalla Gran Bretagna

A Kabul finisce 3-0 per i padroni di casa la partita tra le nazionali dei due Paesi confinanti, divisi da numerose controversie soprattutto nella lotta al terrorismo. Era la prima competizione internazionale a cui l'Afghanistan partecipava da 10 anni

Si è conclusa con un secco 3-0 per l'Afghanistan l'attesa amichevole con il Pakistan disputata oggi a Kabul. Davanti a 6mila tifosi in delirio, che hanno fatto registrare il tutto esaurito nel nuovo stadio costruito dalla Federazione afghana, i padroni di casa si sono portati in vantaggio al 20esimo del primo tempo con il centravanti Sanjar Ahmadi, per poi  dilagare nella ripresa con i gol di Harash Atefi e Marouf Mahmoud.

La partita, prima competizione internazionale ospitata dall'Afghanistan in 10 anni e primo incontro in casa con il vicino-rivale del Pakistan dal 1976, è stata a senso unico. "E' stato fantastico", ha dichiarato il capitano dell'Afghanistan, Zohib Islam Amiri, al termine del match. "Ci siamo veramente divertiti. E' stata una partita bellissima, giocata davanti a uno splendido pubblico", ha sottolineato il capitano che ha poi aggiunto: "Questo è l'Afghanistan. Guardate quanto gli afghani amano il calcio".

Oltre che di un importante evento sportivo, si è trattato anche di un incontro dal valore politico e diplomatico per i due Paesi confinanti, divisi da numerose controversie, soprattutto in materia di lotta al terrorismo. In molti parlano già di una diplomazia del calcio, che renderà il lavoro più facile al presidente afghano Hamid Karzai, quando sarà in visita a Islamabad entro la fine del mese.