Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
13 settembre 2013

Eto'o choc: odiavo Mourinho, ma ora siamo diventati amici

print-icon
eto

Il centravanti camerunese, in un'intervista esclusiva al Sun, ricorda i pessimi rapporti con lo Special Oneai tempi dell'Inter. "Avevo giurato che non avrei mai più giocato in una squadra di Mou. La nostra relazione era molto tesa, ma mi sbagliavo"

Mai dire mai, non solo nella vita ma soprattutto nel calcio, ne sa qualcosa Samuel Eto'o che dopo aver giurato a se stesso di non voler più avere nulla a che fare con José Mourinho ora è tornato a lavorarci assieme, scoprendo un nuovo amico. E' stato lo stesso centravanti camerunese - in un'intervista esclusiva al Sun - a ricordare i pessimi rapporti con lo Special One, oggi Happy One, ai tempi dell'Inter.

Quando Eto'o aveva accettato persino di giocare terzino pur di contribuire alla conquista dello storico triplete. Ma dietro quella disponibilità tattica non c'era affatto una sintonia di ferro con il suo tecnico. "Avevo giurato che non avrei mai più giocato in una squadra di Mourinho - l'ammissione di Eto'o -. La nostra relazione era molto tesa ai tempi dell'Inter. Ma mi sbagliavo perché ora siamo buoni amici". Dopo gli anni a San Siro, Eto'o si era trasferito all'Anzhi prima di firmare, proprio nell'ultimo giorno di mercato, per il Chelsea.

"José -aggiunge Samuel - ha le idee chiarissime, parla in maniera diretta e questo è fondamentale. E' una persona sincera e coerente.  E' difficile individuare una sua qualità, perché è un grande in  campo e fuori. E' raro per un allenatore. E' uno dei migliori, mi ha  contattato, mi sono reso conto che c'era un'opportunità al Chelsea e allora le cose si sono mosse in fretta".