Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
27 aprile 2014

Mourinho riapre la Premier: Liverpool ko. Trionfa l'Ajax

print-icon
mou

Josè Mourinho ritarda il gioco e nasconde il pallone a Gerrard: contro il Liverpool la sua vittoria (Foto Getty)

Il Chelsea piega i Reds e si porta a -2 dalla vetta, ma il City resta sulla scia dei Blues. In Francia il Psg pareggia a Sochaux: il titolo può aspettare. In Olanda festeggiano i lancieri, in Spagna vittoria del Barcellona con dedica a Vilanova

PREMIER LEAGUE (risultati e classifica)
Non ha schierato la primavera, come sembrava, per protestare contro il mancato anticipo della gara contro il Liverpool, ma una squadra infarcita di riserve. Nonostante tutto ha vinto, pazienza se la percentuale di possesso palla è stata molto bassa e il Chelsea ha giocato una gara difensiva. A pochi giorni dalla semifinale di ritorno di Champions League contro l'Atletico Madrid, Josè Mourinho ha riaperto la Premier League. I Blues sono ora a due punti dai Reds: i gol al 48' con Demba Ba e al 94' con Willian. Ma attenzione al City, che deve ancora recuperare un match: con due gol risponde al Chelsea, portandosi a -1 dal secondo posto, a 3 dalla vetta. Nel fondo della classifica 4-0 interno del Sunderland contro il Cardiff.

LIGUE 1
(risultati e classifica)
Il Paris Saint Germain è costretto a rinviare nuovamente l'appuntamento con lo scudetto: dopo il 4-1 del Monaco contro l'Ajaccio di sabato, gli uomini di Laurent Blanc non vanno oltre l’1-1 in trasferta contro il Sochaux. Al gol di Cavani del 24' risponde un'autorete di Thiago Silva nella ripresa, che riporta i padroni di casa sul pareggio, il Psg resta con otto punti di vantaggio sul Monaco a tre giornate dalla fine. Avanza il Lione, che travolge il Bastia 4-1 confermandosi a -2 dal Saint Etienne, quarto in classifica.

LIGA (risultati e classifica)
Con il gol al 43' di Raul Garcia l'Atletico Madrid consolida il primo posto della classifica in Spagna battendo il Valencia, che resta così lontano dalla zona alta della classifica, dove si decidono i posti per l'Europa.
Con due autoreti e il sigillo di Leo Messi il Barcellona resta solo al secondo posto: il Villarreal sale sul 2-0 con Cani e Trigueros, ma rovina tutto nell'ultima mezz'ora. Il Barça ringrazia Paulista e Musacchio, che riportano la situazione in parità, finchè a 7' dal fischio finale Messi chiude i conti per il 3-2 definitivo.
Atmosfera carica di emozione per il minuto di silenzio dedicato a Tito Vilanova, rovinata però sul punteggio di 2-1 per il Villarreal. Dani Alves stava andando a battere un calcio d'angolo, quando dagli spalti è piovuta verso di lui una banana. Esemplare la reazione del brasiliano, che l'ha raccolta e se l'è mangiata prima di calciare il corner.

EREDIVISIE
Non è bastato il secco 5-1 rifilato al Cambuur: l'Ajax vince il suo quarto scudetto olandese consecutivo, il 33esimo in totale dopo il pareggio per 1-1 in trasferta con l’Heracles Almelo. Una punizione di Lasse Schone’s al 12' porta in vantaggio la squadra di Amsterdam, il gol dei padroni di casa al 22' di Cziommer’s crea un finale più incerto, ma non basta per rovinare la festa a De Boer.