Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
31 luglio 2014

Europa League, Larrondo esalta il Torino: 3-0 in Svezia

print-icon
tor

Tutto facile per il Torino di Marko Vesovic, al ritorno nelle competizioni europee

Nel terzo turno preliminare della competizione, che inaugura l'avventura continentale dei granata, sul campo del Brommapojkarna decidono due gol dell'argentino e il tris di Barreto. Giovedì 7 agosto il match di ritorno all'Olimpico

Una pura formalità l’esordio continentale del Torino, che passeggia 3-0 in Svezia. Nel match d’andata del terzo turno preliminare di Europa League, sul campo del Brommapojkarna, i granata passeggiano e ipotecano il turno playoff che spalanca le porte del tabellone principale. Alla Friends Arena di Solna avvio convincente del Torino per intensità e supremazia territoriale. Protagonista è Marcelo Larrondo: dopo la traversa al 24’, il centravanti argentino trasforma il calcio di rigore nel finale di tempo che condanna all’espulsione Segerström. Nella ripresa i granata legittimano il vantaggio ancora con Larrondo, già pericoloso in precedenza, che di testa raddoppia prima del tris di Barreto dagli sviluppi di un calcio piazzato. Al 62’ rosso a Vives e rigore per gli svedesi, ma Rexhepi spara alto e vanifica propositi di rimonta. La gara di ritorno all’Olimpico, in programma il 7 agosto, non può destare timori.

Ventura: “Vittoria meritata”
- Abbiamo creato tante occasioni, il risultato poteva essere più largo. E’ una vittoria meritata”. Giampiero Ventura, all’esordio in una competizione europea, commenta così il 3-0 contro gli svedesi del Brommapojkarna. “Ho visto il giusto atteggiamento, senza sottovalutare gli avversari. Dovremmo fare così sempre in futuro. Questa era la prima partita dopo il ritiro contro una squadra che aveva già giocato molto in campionato”. Sull’avversario e il trend dei granata: “E’ vero, c’era gap dal punto di vista tecnico, ma per noi era importante fare bene le cose che sappiamo fare e ci siamo riusciti. Abbiamo mostrato un buon gioco e alla fine abbiamo vinto meritatamente. C’è solo stata qualche sbavatura sulla quale lavoreremo. Altra nota positiva il fatto che nessuno si sia fatto male”.