Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
14 agosto 2014

CONTE HA FIRMATO: CT DELL'ITALIA FINO AL 2016

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

L'ex allenatore della Juve ha accettato l'offerta del neo-presidente federale Tavecchio e sottoscritto un accordo biennale fino al 30 giugno del 2016. C'è anche il sostegno dello sponsor tecnico. "Sono contentissimo", le sue prime parole

Alla fine ha giocato d'anticipo. Il sì di Antonio Conte alla panchina della nazionale era atteso per domani e invece è arrivato poco dopo le 19.00 del 14 agosto. L'ex allenatore della Juventus ha dunque accettato la proposta del neo-presidente federale Tavecchio e sottoscritto un accordio biennale fino al 30 giugno 2016. Martedì 19 agosto, alle 11.30, Conte sarà protagonista della conferenza stampa di presentazione.

"Contentissimo" -
Antonio Conte si è detto "contentissimo" per la nuova avventura che l'attende alla guida della Nazionale. Il neo ct, in barca con degli amici in Croazia, rientrerà in Italia nel week-end in tempo per la presentazione di martedì a Roma in cui spiegherà i motivi che l'hanno portato ad accettare l'incarico.

La formula che ha convinto Conte –
Il nuovo presidente federale ha trovato la formula giusta. Dopo aver accettato sin da subito le prime due condizioni dell’allenatore pugliese: più stage durante l’anno e collaborazione con i club, il nodo era soprattutto economico. Un problema che sarà risolto così: 2 saranno i milioni di euro a stagione pagati dalla Figc (ciò che percepivano Prandelli e Sacchi, visto che ora svolgerà i compiti di entrambi), 2 dallo sponsor tecnico della Nazionale (la Puma) che chiederà a Conte di diventare uomo immagine dell’azienda. Un totale di stipendio che sfiorerebbe i 5 milioni di euro fino al 2016. Non solo: un altro milione arriverà in caso di qualificazione agli Europei; 500mila euro sono previsti in caso di raggiungimento della finale; altri 500mila se nel frattempo l'Italia raggiungerà il quinto posto del ranking Fifa.

La Puma conferma il coinvolgimento nella trattativa – Lo sponsor tecnico degli azzurri (la Puma) ha fatto sapere in un comunicato che è “determinata a supportare la Figc come tutte le altre federazioni con cui ha una partnership. Puma supporterà in ogni decisione che prenderà la federazione italiana sul nuovo allenatore. Il nostro obiettivo è avere successo insieme". Insomma anche l’azienda sponsor tecnico degli azzurri conferma, di essere pronta a intervenire economicamente nella trattativa che dovrebbe portare Antonio Conte sulla panchina della Nazionale.

Lo staff di Conte in Nazionale - L’azzurro nel destino, Antonio Conte sarà il nuovo allenatore della Nazionale. Allenatore, non commissario tecnico. Una precisazione dovuta, vista la volontà di Conte di lavorare quotidianamente esattamente come succede in un club. L’accordo con la Federazione è totale, manca di fatto solo la firma. Definito anche lo staff, che sarà esattamente quello che aveva alla Juventus. Alessio, Carrera e Bertelli lo seguiranno in questa nuova avventura. Non Filippi: il preparatore dei portieri dei suoi anni in bianconero è rimasto alla Juventus con Allegri.

Albertini su Twitter: "Vigileremo" -
Il candidato sfidante di Carlo Tavecchio alla presidenza della Figc Demetrio Albertini attacca dal suo profilo twitter. Promettendo vigilanza: