Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
23 settembre 2014

Paderborn, la Cenerentola che sfida il Bayern Monaco

print-icon
pad

Il Paderborn è in testa alla Bundesliga con 8 punti nella sua stagione d'esordio in Bundesliga (Getty)

All'Allianz Arena i campioni di Germania ricevono la neopromossa che sta sorprendendo la Bundesliga. Otto punti, come i bavaresi, primo posto in coabitazione ma una storia da favola. Con tante particolarità

di Roberto Brambilla

Sono loro la sorpresa della Bundesliga. E stasera all'Allianz Arena si giocheranno il primo posto del campionato contro il Bayern Monaco di Guardiola, Ribery e Goetze. Il Paderborn non è però solo la capolista del torneo tedesco con 8 punti ( e la migliore differenza reti), insieme ai bavaresi, all'Hoffenheim e al Mainz ma anche la squadra più particolare della Bundesliga, ecco perchè.

Mini-budget in mezzo ai colossi– Nel campionato tedesco non c'è squadra con il budget più basso del Paderborn, all'esordio in "A" e che nel 2005 era stata toccata(senza coinvolgimento diretto) nello scandalo calcioscommesse con protagonista l'arbitro Robert Hoyzer. Sei milioni, quelli nella stagione in Zweite Bundesliga, circa una quindicina con la promozione, una rosa che vale 22 milioni (il Bayern ne costa circa 550) e il trasferimento più costoso del calciomercato da 700mila euro (Stoppelkamp dal Monaco 1960).

Inno alla Germania multikulti – Al Paderborn gli stranieri, almeno di passaporto si contano sulle dita di una mano:lo spagnolo Rafael Lopez e il franco-algerino Idir Ouali. Per il resto tutti nati o cresciuti nella Repubblica Federale, ma spesso da genitori stranieri. Come il titolare fisso Mario Vrancic nato in Bosnia ma trasferitosi da bambino a Mainz, Elias Kachunga, nazionale Under 21 della Germania figlio di mamma tedesca e papà congolese e i turchi della Bundesrepublik Mahir Saglik e Suleyman Koc, quest'ultimo ex giocatore del Babelsberg, nel 2011 condannato a 3 anni e mezzo di carcere per rapina e "risorto" tra Berlino e Paderborn.

Il gol da record – Moritz Stoppelkamp, professionista centrocampista offensivo, di gol nel Monaco 1860 sua ultima squadra ne aveva fatti 12 in 69 partite, nel Paderborn ne ha segnati 2 in 4 partite. L'ultimo, contro Hannover 96, è stato storico. Tiro da 82 metri e gol record (il più lontano di sempre) in Bundesliga, battendo il primato del greco Giorgos Tzavelas .

Allo stadio senza genitori – La Benteler Arena è un impianto da 15mila spettatori, nell'ultimo anno di Zweite Bundesliga quasi sempre pieno. Ultras, tifosi comuni che arrivano allo stadio in bicicletta (davanti all'impianto ci sono circa 2000 posti-bici) ma anche tanti bambini. Molti di loro sono membri del Kids Club, un gruppo di fan dai 5 ai 14 anni che vanno allo stadio, in casa e in trasferta, accompagnati dai loro insegnanti.

Venerdì, no grazie – Uno stadio per tutti con una sola regola. Mai in anticipo alle 20.45 del venerdì. Nessuna ragione di ordine pubblico, ma di “buon vicinato”. Perchè i residenti del quartiere vicino alla Benteler Arena hanno chiesto e ottenuto che le partite terminino al massimo alle 22 per evitare i rumori e disturbo agli abitanti.