Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
30 settembre 2014

Il miracolo dei Saints, dal fallimento a possibile outsider

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

Fino a 5 anni fa il Southampton era in League One e in amministrazione controllata. Nelle ultime due stagioni il salto di qualità con Pochettino e Koeman come allenatori. E quest'anno si sta mettendo in luce un bomber tutto italiano: Graziano Pellè

di Augusto De Bartolo

Non sono passati cinque anni e nemmeno sembra vero. Il Southampton secondo in classifica in Premier League sarebbe stato solo un sogno per i tifosi più appassionati di un club che solo nel 2009 era in amministrazione controllata. Risalita lenta? Neanche troppo. Questa piccola favola nasce dall’esaltazione di una programmazione meticolosa passata attraverso la ricostruzione di una squadra, affidata negli ultimi due anni ad allenatori di grande qualità e umiltà.

Ronald Koeman è la continuazione logica del percorso tattico intrapreso da Mauricio Pochettino. Uno allievo di Cruijff, l’altro cresciuto sotto l’influenza di Bielsa. Entrambi con l’idea di calcio totale che esalta il singolo, Graziano Pellé, ad esempio, bomber e icona pop in Eredivisie che Koeman ha voluto con sé tra i Saints per il definitivo salto di qualità.

Il club ha saputo trarre il massimo profitto dalle cessioni dei suoi giovani talenti: sono andati via Shaw, Lallana e Chamber, che con le partenze di Lovren e Lambert hanno permesso di incassare 100 milioni di sterline, un bottino che avrebbe invitato chiunque a spese folli. E invece è arrivata gente utile e poco pubblicizzata. Tadic, Alderweireld, Sadio Mané, Bertrand, la crescita di Clyne e di Cork, hanno trasformato il Southampton in una pericolosa outsider.

Il calendario favorevole con una sola delle big, il Liverpool, incontrata nelle prime sei giornate è stato il trampolino per una partenza lanciata. Da domenica prossima, contro il Tottenham si comincerà a fare sul serio. Sulla strada  dei Saints verso il paradiso ci sarà un vecchio amico e batterlo avrà un sapore un Pochettino più dolce.