Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
22 novembre 2014

Robben stende l'Hoffenheim, Bayern sempre più solo in testa

print-icon
rob

Robben abbraccia Lewandowski dopo aver segnato il terzo gol del Bayern (getty)

Guardiola vince senza fatica e allunga in vetta alla classifica a +7 sul Wolfsburg, sconfitto a sorpresa dallo Schalke. Non ne approfitta il Mönchengladbach, che perde contro l'Eintracht e resta terzo. Il Borussia pareggia, brutto infortunio per Reus

La dodicesima giornata di Bundesliga permette al Bayern Monaco di allungare il passo in classifica: la squadra di Guardiola, che resta l'unica imbattuta del torneo, si porta a +7 dalla seconda e +10 dalla terza.
I bavaresi passeggiano in casa contro l'Hoffenheim: vittoria per 4-0 con una grande prestazione di Arjen Robben, autore del terzo gol e di un assist (quello per Lewandowski, in occasione del raddoppio).



Chiudono il conto le reti di Götze e Rode. Guardiola può sorridere non solo per il terzo successo consecutivo, ma soprattutto per la contemporanea sconfitta dell'inseguitrice Wolfsburg. I biancoverdi di Dieter cadono a sorpresa a Gelsenkirchen sotto i colpi di Choupo-Moting (doppietta): lo Schalke 04 vince 3-2 e si rilancia verso le zone alte della classifica.

Il Borussia Mönchengladbach spreca l'opportunità di agganciare il Wolfsburg al secondo posto: la squadra del basso Reno viene rimontata in casa dall'Eintracht e finisce col perdere 1-3.
Il Bayer Leverkusen guidato da Kießling batte in trasferta l'Hannover 3-1 e strappa il quarto posto alla squadra di Tayfun.

Nuova frenata per il Borussia Dortmund, che non va oltre il 2-2 contro il Paderborn. Klopp lascia in panchina Immobile per Aubameyang, l'attaccante franco-gabonese riesce a segnare dopo appena 12 minuti e al termine del primo tempo Reus raddoppia. Tuttavia la ripresa si trasforma in un incubo per il Borussia, che viene recuperato 2-2 dai gol di Rupp e Saglik e rischia di perdere Reus per diversi mesi a causa di un brutto infortunio alla caviglia.