Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
28 novembre 2014

Pelé rassicura tutti con un tweet: "Nulla di grave"

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

Ricoverato in un ospedale di San Paolo per un'infezione urinaria, ha voluto tranquillizzare i tifosi in ansia per le sue condizioni di salute. La figlia: "Mio padre sta benissimo, è la stampa che lo sta uccidendo"

"Ciao a tutti voglio cogliere  l'occasione per far sapere che sto bene. Non sono stato portato in  terapia intensiva, ma sono stato semplicemente trasferito in una  stanza speciale all'interno dell'ospedale solo a scopo di privacy". E' lo stesso Pelé, via twitter, a rassicurare tutti i tifosi in ansia per le condizioni di salute del campione brasiliano, ricoverato da lunedì all'ospedale Israelita Albert Einstein di San Paolo, a causa di un'infezione urinaria.


"Ringrazio tutti coloro che sono venuti a farmi visita e a sincerarsi  delle mie condizioni, ho davvero solo bisogno di continuare il trattamento e recuperare in tranquillità", ha aggiunto 'O Rei' del  calcio brasiliano. "Sono benedetto dal fatto di ricevere il vostro  amore e il vostro sostegno, e grazie a Dio non è nulla di grave", ha proseguito nei brevi messaggi sul social network Edson Arantes do  Nascimento. "Non vedo l'ora di trascorrere le prossime vacanze con la mia  famiglia, e iniziare il nuovo anno con rinnovata salute, con molti viaggi internazionali già in programma! Grazie!".

"Mio padre sta benissimo, è la stampa che lo sta uccidendo". Lo ha detto la figlia di Pelè, Flavia Christina Kurtz Vieira de Carvalho, commentando le notizie sullo stato di salute dell'ex fuoriclasse brasiliano. "La mia impressione e' che sta reagendo bene, non è in crisi, non si trova in gravi condizioni", ha aggiunto al sito UOL Esporte la donna, secondo cui O Rei "non ha una sepsi. Sta solo recuperando, nient'altro", ha concluso.