20 aprile 2016

Totti, 2'36'' da leggenda. Il capitano segna e fa piangere l'Olimpico

print-icon

Serata magica per il Pupone che salva la sua squadra per la terza settimana consecutiva. Dopo aver sostituito Keita all'86' fa il gol del pareggio al Torino. Pochi secondi dopo mette a segno la rete che consegna la quasi certezza alla Roma di essere in Champions nella prossima stagione

All’86’ la sua squadra era sotto 1-2 contro il Torino. Spalletti manda in campo Francesco Totti al posto di Keita. E il capitano, per la terza settimana consecutiva salva la Roma. Contro il Bologna fece l’assist decisivo per il pareggio a Salah per il gol del pareggio. Contro l’Atalanta il gol del 3-3 che ha evitato la sconfitta a Bergamo. Contro il Torino prima pareggia i conti, poi segna su rigore il 3-2. E tutti all’Olimpico, inevitabilmente si commuovono.

 

L’emozione di Totti - "E' stata una bella emozione". Poche parole per descrivere una serata magica, l'ennesima della sua infinita storia con la maglia della Roma. Francesco Totti è visibilmente soddisfatto dopo la doppietta realizzata al Torino, decisiva per il successo finale in rimonta (3-2) della squadra di Spalletti. Il capitano uscendo dall'Olimpico non si è fermato a rilasciare dichiarazioni, limitandosi a una battuta, ma si è concesso comunque a foto e autografi con gli stessi tifosi che poco prima sugli spalti lo avevano osannato.