Serie D, il Cesena batte il Matelica e vola a +10 dai marchigiani

Il Cesena fa fatica e ci vogliono 96 minuti per battere il Matelica. Ma alla fine sono i romagnoli a vincere: apre Ricciardo (che deve ringraziare Alessandro), poi il pari dei marchigiani con Florian su pasticcio di Agliardi. Gol vittoria di Viscomi. Per i bianconeri è la settima vittoria consecutiva

#CESENASTORIES, 31^ PUNTATA

IN D PER RINASCERE: LO SPECIALE SU AVELLINO, BARI, CESENA, MODENA

Finisce con la Curva Mare ad intonare "la capolista se ne va" il pomeriggio perfetto del Cesena che batte il Matelica nello scontro diretto, sale a +10 in classifica proprio sui marchigiani e piazza un ulteriore allungo sulla strada che porta in serie C. All'Orogel Stadium Dino Manuzzi va in scena un match senza i tanti tatticismi che avevano caratterizzato l'andata, con gli ospiti pericolosi due volte nel primo tempo con Florian e Melandri, e i padroni di casa a reclamare un rigore (affossato Ricciardo) prima concesso e subito dopo negato dal direttore di gara. Ma è proprio il bomber bianconero (e chi sennò) a sparigliare le carte al 38': arpiona un cross di Alessandro dalla sinistra e spedisce sotto la traversa. Bastano sei minuti nella ripresa al Matelica per pareggiare i conti: Agliardi sbaglia il disimpegno con i piedi, Florian ne approfitta e fa 1-1. Tempo altri sei minuti però ed ecco l'altro episodio chiave: Benedetti atterra Ricciardo al limite e si becca il secondo giallo. Da quel momento si gioca solo nella metà campo marchigiana, fino a quando - è il 71' - è Viscomi a trovare la zampata vincente sugli sviluppi di un calcio di punizione e a mettere la firma sulla sesta vittoria di fila del Cesena. Se sarà quella più importante del campionato sarà il tempo a dirlo.

1 nuovo post

Al 41' è ancora Alessandro a sfondare sulla sinistra, ma Fortunato manca l'appuntamento con il gol. Il Cesena manca l'occasione per il radddoppio

- di Redazione SkySport24
Per Gianni Ricciardo è il dodicesimo gol stagionale con la maglia del Cesena
 
- di Redazione SkySport24

Nel momento peggiore del Cesena ci pensa Ricciardo: invito super di Alessandro, l'attaccante bianconero stoppa e colpisce. Vantaggio Cesena al 38'

- di Redazione SkySport24

Al 36' il Matelica va vicino al gol con Florian, ma il suo sinistro finisce fuori di poco

- di Redazione SkySport24

Minuto 32: Melandri spaventa il Cesena. Il numero 10 del Matelica ci prova da 25 metri, Agliardi mette in angolo

- di Redazione SkySport24

Al 31' una punizione di Alessandro trova in area Noce e Ciofi: entrambi provano ad arrivare sul pallone in spaccata, ma il tiro finisce fuori

- di Redazione SkySport24

Dopo una partenza forte del Matelica, adesso è il Cesena in attacco. Sono ancora Alessandro e Fortunato i protagonisti delle incursioni bianconere

- di Redazione SkySport24

Al 26' il Cesena prova scardinare il risultato: l'assist arriva da Valeri, ma Fortunato tira centrale, troppo facile per Avella

- di Redazione SkySport24

Un minuto dopo arriva l'occasionissima per il Matelica: cross di Lo Sicco, poi Melandri, ma Florian non riesce a raggiungere il pallone per la deviazione in rete

- di Redazione SkySport24

Al 20' cross di Noce, Benedetti trattiene Ricciardo in area. L'arbitro in un primo momento concede il rigore per il Cesena, poi ci ripensa

- di Redazione SkySport24

Al 15' bel doppio scambio tra Valeri e Alessandro che sulla fascia sinistra provano ad impensierire il Matelica. Il tiro dell'attaccante romano finisce però fuori

- di Redazione SkySport24

Bisogna aspettare l'undicesimo minuto per vedere il primo affondo dei bianconeri con Valeri che prova a lanciare Munari. Il Matelica non sta a guardare e riparte subito, ma la difesa del Cesena si fa trovare pronta

- di Redazione SkySport24

10 minuti di gioco tra Cesena e Matelica, ma ancora nessuna occasione. Marchigiani che non provano comunque a farsi vedere dalle parti di Agliardi

- di Redazione SkySport24

Partita iniziata da pochi minuti: il primo angolo è del Matelica che prova ad attaccare subito il Cesena

- di Redazione SkySport24
Le squadre in campo
 
- di Redazione SkySport24

Non è un turno infrasettimanale qualunque. E’ una partita che per Cesena e Matelica potrebbe valere l’intera stagione. Al Manuzzi (ore 15) c'è l’ex capolista, rimasta tale fino alla diciottesima giornata grazie a una partenza lanciata, ma ora scivolata a -7 dai bianconeri che sono in trend positivo da ben 6 giornate. La squadra di Angelini arriva riposata all’appuntamento: saltata la trasferta ad Agnone di domenica scorsa, il Cesena non gioca da 10 giorni. I romagnoli puntano alla fuga, mentre i marchigiani– vittoriosi all’andata grazie ad un gol di Franchi allo scadere- per crederci ancora.

L'allenatore del Matelica Luca Tiozzo usa le parole "rispetto e coraggio" come ricetta per vincere al Manuzzi. Senza sperare di vincere con un gol fortuito (come all'andata). 

Partita fondamentale per entrambe e che metterà di fronte la miglior difesa (quella del Cesena con 12 gol subìti) e il miglior attacco, quello del Matelica con 39 gol fatti (uno in più dei romagnoli). Sulla carta, ci sarà da divertirsi.

- di Redazione SkySport24

S.S. Matelica

Buon pomeriggio amici biancorossi dall'Orogel Stadium "Dino Manuzzi" ore 15.00 fischio d'inizio del big match R.C. CESENA-S.S. MATELICA CALCIO valido per la ventunesima giornata del Campionato...
- di Redazione SkySport24

Cesena FC

💪⚽️ Formazione ufficiale #CESENAFC #DAIBURDEL #FORZACESENA
- di Redazione SkySport24
Davide Biondini- riscaldamento pre partita
Gianni Ricciardo: per la punta del Cesena 11 gol e tre assist in 15 gare
 
- di Redazione SkySport24
 
- di Redazione SkySport24

Cesena-Matelica: 2-1

Marcatori: 38' Ricciardo (C), 50' Florian (M), 70' Viscomi (C)

CESENA: Agliardi; Noce, Ciofi, Viscomi, Valeri (80' Rutjens); Biondini, De Feudis, Munari (74' Campagna), Fortunato; Alessandro (82' Tortori), Ricciardo (94' Capellini). Allenatore: Giuseppe Angelini

MATELICA: Avella, Visconti, Riccio, De Santis, Lo Sicco, Benedetti, Angelilli (86' Bittaye), De Marco (57' Pignat), Florian (74' Dorato), Melandri (74' Margarita), Bugaro (57' Cuccato). Allenatore: Tiozzo

ARBITRO: Antonino Costanza di Agrigento

I più letti di calcio