Usa-Olanda 2-0: gol e highlights. Gli Stati Uniti vincono i Mondiali femminili

Le americane vincono 2-0 e si confermano sul tetto del mondo per la seconda volta consecutiva: è il quarto titolo Mondiale della loro storia. Dopo un’ora di sostanziale equilibrio ci pensa Rapinoe, su rigore, a trovare il vantaggio. Al 69’ Lavelle, grazie a un assolo personale, firma il bis e chiude i giochi

LE FOTO PIU BELLE DELLA FESTA USA

USA-OLANDA 2-0

62' rig. Rapinoe, 69' Lavelle

Gli Stati Uniti sono campioni del mondo. Le ragazze di Ellis battono in finale 2-0 l’Olanda e conquistano il quarto titolo Mondiale della loro storia, il secondo consecutivo. En plein di vittorie e record di gol: sono solo alcune delle statistiche che certificano il successo meritato delle americane, straordinarie protagoniste in tutto il percorso in terra francese, dalla goleada al debutto contro la Thailandia per finire al trionfo contro le olandesi. Contro la Nazionale di Wiegman serve tanta pazienza per far cadere nell’errore le avversarie e sbloccare il punteggio dagli 11 metri. Una volta trovato il vantaggio con la trasformazione di Megan Rapinoe - capitano di queste ragazze e meravigliosa trascinatrice per valore tecnico e personalità, sia dentro che fuori dal campo -, il match si mette nettamente in discesa per le statunitensi, letali nel raddoppio con l’assolo personale di Lavelle e troppo stanche, nella parte finale, per mettere il timbro definitivo sull’incontro. L’uno-due tra il 62’ e il 69’ basta, comunque, per confermarsi sul tetto del mondo. L’Olanda, colpita da eccessiva tensione, esce tra gli applausi e la sconfitta non cancella un cammino impeccabile fino all’ultimo atto, dimostrazione della crescita continua e incessante del calcio olandese.

Sblocca Rapinoe, raddoppia Lavelle

Il caldo incide fin dall’avvio, caratterizzato da grande equilibrio in campo. Le americane sono più propositive, ma l’Olanda gioca corta e copre tutti gli spazi. La Nazionale di Wiegman prova a rendersi pericolosa sulle ripartenze, con un paio di lanci in profondità per la velocissima Beerensteyn. Per assistere alla prima occasione dell’incontro bisogna attendere il 27’, quando gli Stati Uniti creano un brivido da calcio d’angolo. Ertz prova a deviare con il tacco e poi, sul rimpallo, colpisce al volo: conclusione forte, ma centrale, che van Veenendaal respinge. Passata la mezz’ora, il portiere oranje diventa IL protagonista del match con almeno tre interventi degni di nota. Prima para con il fianco sul colpo di testa ravvicinato di Mewis, qualche secondo dopo, con il piede, manda sul palo il tentativo di Alex Morgan. L’attaccante degli Usa ci riprova dalla distanza, ma il suo mancino trova ancora un’attenta van Veenendaal che si distende e manda in angolo. La ripresa sembra riproporre lo stesso copione dei primi 45 minuti ma, passata l’ora di gioco, arriva l’episodio che cambia il match. van der Gragt alza la gamba e colpisce in ritardo Alex Morgan. L’arbitro assegna inizialmente calcio d’angolo ma, dopo la revisione al Var, cambia idea e assegna calcio di rigore a favore degli Usa. Dal dischetto si presenta Megan Rapinoe che, freddissima, spiazza il portiere e sigla l’1-0. Le americane viaggiano sulle ali dell’entusiasmo e, al 69’, trovano anche il raddoppio. Fa tutto Rose Lavelle che conduce palla fino al limite dell’area, se la sposta sul mancino con una finta e incrocia perfettamente sul palo opposto. 2-0 e vittoria in cassaforte, con la Nazionale di Ellis che, nonostante gli ampi spazi a disposizione, manca il tris per eccessiva stanchezza. Dopo cinque minuti di recupero, il fischio finale decreta il trionfo degli Stati Uniti, ancora una volta i più forti del mondo.

TABELLINO

USA (4-3-3): Naeher; O'Hara (46' Krieger), Dahlkemper, Sauerbrunn, Dunn; Mewis, Ertz, Lavelle; Heath (87' Lloyd), Morgan, Rapinoe (79' Press). CT Ellis

OLANDA (4-2-3-1): van Veenendaal; van Lunteren, Dekker (73' van de Sanden), van der Gragt, Bloodworth; Groenen, Spitse; Beerensteyn, van de Donk, Martens (70' Roord); Miedema. CT Wiegman-Glotzbach 

Ammoniti: Spitse (O), Dahlkemper (U), van der Gragt (O)

1 nuovo post
45' - Due minuti di recupero
- di fabrizio.moretto.1992
Ammonito!
42' - Primo giallo anche per gli Stati Uniti: lo prende Dahlkemper, punita per un fallo in ritardo sulla Beerensteyn
- di fabrizio.moretto.1992
40' - Ancora pericolosa la Morgan! L'attaccante riceve dal limite, spalle alla porta, e tira di prima intenzione col mancino. La van Veenendaal si distende e manda in angolo
- di fabrizio.moretto.1992
38' - Doppia occasione per gli Stati Uniti! Entrambe le opportunità le costruisce la Rapinoe: prima il cross in mezzo per il colpo di testa della Mewis, respinto in qualche modo dal portiere, poi l'assist per la Morgan che si inserisce tra due ragazze orange e devia verso la porta: van Veenendaal spinge la sfera sul palo e poi la fa sua
- di fabrizio.moretto.1992
36' - Il pubbico rumoreggia per una spinta dubbia della Bloodworth ai danni della Morgan: l'arbitro concede solo angolo agli Stati Uniti
- di fabrizio.moretto.1992
Uno dei duelli più interessanti è sicuramente quello tra la Rapinoe e la Dekker, finora vinto dalla calciatrice olandese
- di fabrizio.moretto.1992
- di fabrizio.moretto.1992
33' - Fase bloccata del match. Gli Stati Uniti continuano a fare la partita, ma le olandesi continuano a mostrare grande equilibrio e non lasciano spazi liberi per la manovra avversaria in area
- di fabrizio.moretto.1992
30' - Se ne è andata la prima mezz'ora del match. Il risultato non si sblocca, con una sola nitida occasione da gol costruita fin qui
- di fabrizio.moretto.1992
29' - Qualche problema fisico per la Sauerbrunn, costretta a fermarsi e farsi curare dallo staff medico
- di fabrizio.moretto.1992
27' - Occasione per Ertz! Prima vera chance del match, nata sugli sviluppi di un angolo. La Ertz prova prima a deviare con il tacco e poi colpisce al volo sul rimpallo: ottima coordinazione, ma la van Veenendaal respinge il tiro
- di fabrizio.moretto.1992
25' - Olanda insidiosa con la verticalizzazione centrale per la Beerensteyn, leggermente troppo lunga: Naeher esce e spazza via
- di fabrizio.moretto.1992
22' - Mewis Ertz si sono scambiate di posizione sulla linea di centrocampo
- di fabrizio.moretto.1992
20' - Ancora pericolose le americane. La Morgan recupera un pallone prezioso a centrocampo e prova subito a lanciare in profondità per le attaccanti, ma il passaggio è troppo centrale e facile per il portiere
- di fabrizio.moretto.1992

Eccole le personalità di spicco presenti oggi al Parc OL

- di fabrizio.moretto.1992
- di fabrizio.moretto.1992
- di fabrizio.moretto.1992
16' - Stati Uniti che tentano di rendersi pericolosi su calcio da fermo. Sugli sviluppi del calcio d'angolo, la Lavelle raccoglie palla al limite dell'area piccola, arriva sul fondo e serve in mezzo. Il portiere blocca la sfera
- di fabrizio.moretto.1992
14' - Si nota un po' di tensione nelle calciatrici olandesi, autrici fin qui di qualche errore di troppo in fase di impostazione
- di fabrizio.moretto.1992
12' - Interessante manovra delle Oranje, con la Groenen che prova a servire in verticale la Beerensteyn, ma la difesa americana capisce in anticipo e favorisce l'uscita bassa del portiere
- di fabrizio.moretto.1992

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche