Real Ajax 1-4, Overmars rivela: "Rissa sfiorata tra Florentino e van der Sar"

Calcio

Il dirigente dell'Ajax svela un retroscena legato alla partita del Bernabeu che eliminò il Real dalla passata edizione della Champions. Al quarto gol degli olandesi, in tribuna van der Sar non riuscì a contenere la sua gioia: il presidente Perez, seduto accanto a lui, lo colpì, con l'intervento di Overmars a calmare le acque

CHAMPIONS LEAGUE, TUTTI I GOL DELLA 1^ GIORNATA

CHAMPIONS, FLOP REAL: 0 TIRI CONTRO IL PSG

COME VEDERE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

Real Madrid 1 - Ajax 4. A distanza di mesi da quella disfatta, il crollo in casa del Real che decretò l’eliminazione dei galacticos dalla Champions – la loro Champions – emerge un curioso retroscena, svelato dai diretti protagonisti, legato a una “rissa” tra dirigenti sfiorata, con van der Sar e il presidente Florentino Perez che rischiarono di venire alle mani.

Il contorno di una partita che è già leggenda, avendo segnato in maniera indelebile la storia della competizione, perché se da un lato decretò la fine di un ciclo per il Real campione in carica che era stato capace di infilare tre Champions consecutive, dall’altro fu proprio da quell’ottavo di finale che gli olandesi presero la rincorsa per la loro esaltante cavalcata, mettendo in mostra il calcio più bello d’Europa e i suoi giovani talenti, fino alla semifinale di ritorno gettata via con lo sciagurato secondo tempo contro il Tottenham. L’occasione per tornare su quel 4-1 l’hanno fornita Marc Overmars e Edwin van der Sar, oggi dirigenti dell’Ajax di cui furono colonne negli Anni Novanta, in un video in cui raccontano come vissero la partita sugli spalti del Bernabeu, con l’ex portiere che ricorda il modo in cui, in occasione dei primi tre gol (l’Ajax si portò sul 3-0 con i gol di Ziyech, Neres e Tadic), riuscì a stento a trattenere la sua gioia, esplodendo invece al quarto gol (il 4-1 realizzato da Schone 2’ dopo che Asensio aveva accorciato le distanze, che di fatto qualificava l’Ajax).

“Ai primi tre gol mi sono dovuto contenere perché ero seduto accanto al presidente Florentino Perez, ma al quarto… Ho festeggiato i primi tre gol stringendo il ginocchio di Overmars, dopo il 4-1 però ci siamo alzati e ci siamo dati il cinque. Un gesto forse un po’ irriverente…”, ammette lo stesso van der Sar. Tanto che Overmars precisa: “Non credo che Edwin stia raccontando l’intera storia. Florentino Perez lo ha colpito, e sono dovuto intervenire io per calmare la situazione”. E la gioia di van der Sar corso a saltare sul prato del Bernabeu dopo il triplice fischio la dice lunga sulla fatica fatta dall’ex portiere per trattenersi in quei momenti.

I più letti di calcio