16 marzo 2017

Moggi, no al ricorso: confermata radiazione a vita

print-icon
mog

Lo ha deciso la Quinta Sezione del Consiglio di Stato che ha bocciato il ricorso presentato dall'ex dirigente della Juventus dopo la decisione presa nel 2012 dalla Corte Federale della Figc

Da oggi la sentenza è insindacabile e definitiva: Luciano Moggi radiato a vita. Senza possibilità di ulteriori appelli o ricorsi. Undici anni dopo il processo di Calciopoli si chiude dunque l'ultimo capitolo, quello legato alla sentenza dell'ex dirigente bianconero che ieri ha ricevuto dalla Quinta Sezione del Consiglio di Stato un no al ricorso presentato contro la decisione presa l'11 maggio del 2012 dalla Corte federale della Figc. Inutile quindi il tentativo di Moggi di "uscire" dalla Giustizia sportiva per provare ad appellarsi a quella ordinaria che ha invece confermato la "preclusione a vita alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della Federazione calcio" e gidicato inammissibile il ricorso "per difetto di giurisdizione del giudice statale"

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky