user
04 novembre 2017

Raiola compie 50 anni: da Balo a Ibra, ecco cosa potrebbero regalare i suoi campioni

print-icon
00_

Il procuratore dei vari Balotelli, Ibrahimovic, Pogba e Donnarumma spegne 50 candeline. Abbiamo provato ad immaginare cosa potrebbe ricevere dai fuoriclasse che rappresenta

Il tempo passa un po’ per tutti, anche per il procuratore più discusso e controverso nel mondo del pallone. Esattamente 50 anni fa, nasceva a Nocera Inferiore Carmine Raiola, che sarà poi conosciuto come semplicemente come Mino. Dal ristorante di famiglia in Olanda al top del calcio come procuratore di alcuni dei più grandi talenti a livello mondiale. Tra questi Balotelli, Ibrahimovic, Pogba e Donnarumma sono i più conosciuti ma nella scuderia di Raiola figurano anche giocatori importanti come Lukaku, Mikytharyan, Bonaventura, Matuidi e più recentemente anche Verratti. È stato al centro di trattative clamorose, trasferimenti milionari e rinnovi più o meno complicati. Ha procurato ai suoi assistiti ingaggi stratosferici ricevendone sostanziosi benefici ma oggi che è il suo cinquantesimo compleanno sono proprio Balotelli &co che dovranno pensare ad un regalo per il loro amico Raiola. Ecco qualche idea.

Il regalo di Balotelli

Di denaro ne hanno abbastanza entrambi, anche il più costoso dei regali potrebbe comunque risultare banale. Allora, al posto del classico bolide da un milione di euro o la vacanza in yacht, Mario Balotelli potrebbe fare un regalo piuttosto originale: un bersaglio con delle freccette. Un set completo e professionale costa meno di 100 euro ma al di là del valore economico, SuperMario ha già dimostrato di amare particolarmente questo gioco. Ne sanno qualcosa i ragazzini delle giovanili del Manchester City che durante il soggiorno di Balotelli in Inghilterra sono diventati proprio il bersaglio delle freccette dell’ex centravanti dei Citizens. "Mi stavo annoiando", dirà successivamente. Regalando un set completo al suo procuratore, magari potrebbero divertirsi insieme.

Il regalo di Ibrahimovic

"Cosa regalo a mia moglie? Nulla, lei ha già Zlatan". Con la sua proverbiale umiltà, Ibrahimovic ha fatto capire di non amare molto i regali ma di essere a suo modo originale. Zlatan regala Zlatan, se ne faccia una ragione il destinatario, che sia la moglie Helena o il suo procuratore. Lo stesso Mino Raiola ha recentemente scherzato sul futuro di Ibra sostenendo che "deve giocare almeno altri cinque o sei anni. Non lo faccio smettere, ho lavorato in questi anni per lui e ora è il mio turno. I miei figli sono cresciuti e ho bisogno di soldi. Siamo d’accordo che durante i prossimi cinque anni lavorerà solo per me".  Se quindi Raiola dovesse ricevere Zlatan come regalo per il suo cinquantesimo compleanno, nessuno potrà dire che non è stata una sorpresa.

Il regalo di Pogba

Diciamoci la verità, Raiola sarà anche un ottimo procuratore ma in quanto a stile ed eleganza non è esattamente nella top 5 del calcio mondiale. Eppure, uno dei suoi assistiti più illustri s’è fatto conoscere a livello internazionale sia per le sue giocate (che sono valse il trasferimento dalla Juve allo United, il più costoso della storia prima di Neymar e Mbappé, con tanto di commissione milionaria per Raiola) sia per i suoi look sempre trendy e particolari. Allora, per il cinquantesimo compleanno del suo amico e procuratore, Paul Pogba potrebbe regalare un nuovo taglio di capelli, magari al salone del famoso parrucchiere londinese Stuart Phillips, eletto il miglior salone della capitale inglese del 2014. Il suo "Diamond Package",  che include una limousine da casa all’aeroporto, un volo in Business class, un hotel, cena con champagne e i servizi della star in esclusiva per un giorno intero, costa 20 mila sterline. Ma cosa volete che siano per uno che ne guadagna 380 mila in una settimana…

Il regalo di Donnarumma

Non c’è compleanno senza torta. E per due campani come Donnarumma e Raiola non può esserci dolce più buono della classica pastiera. Non sarà un regalo originalissimo, ma dopo il dietrofront del gigante rossonero che durante l'ultima complicatissima estate ha "disobbedito" al volere del suo procuratore (Raiola aveva stoppato il rinnovo di Donnarumma con il Milan, salvo poi far marcia indietro quando il numero 99 ha deciso di rimanere in rossonero), una pastiera napoletana potrebbe raddolcire il burbero Mino. Ibrahimovic ha raccontato che la prima volta che incontrò Raiola, a pranzo "ordinò una valanga di roba, cibo per cinque, e lui divorò tutto come un dannato". Volete che non gradisca un bella pastiera il giorno del suo cinquantesimo compleanno?

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi