user
23 gennaio 2018

Memoriale Shoah, Il mondo del calcio riunito al Binario 21 per non dimenticare l'Olocausto

print-icon

Il mondo del calcio si è riunito a Milano al Memoriale della Shoah. Commozione davanti al "Binario 21" da dove partirono ebrei e altri perseguitati verso l'orrore dei campi di sterminio

Il mondo del calcio non vuole dimenticare l'orrore dei campi di sterminio e lo ha fatto riunendosi al Binario 21 di Milano e visitando il Memoriale della Shoah. All'appello della Figc hanno risposto in tanti: c'era, tra gli altri, l'ex presidente federale e attuale Commissario della Lega Serie A Carlo Tavecchio, il dg della Figc Marco Brunelli, il presidente della Lega Serie B Mauro Balata, importanti dirigenti come Javier Zanetti (Inter), Giovanni Carnevali (Sassuolo) e Pantaleo Corvino (Fiorentina) e due giocatori del Milan, Gianluigi Donnarumma e Andrea Conti. Oltre all'allenatore dell'Inter Luciano Spalletti, che dopo la visita ha rilasciato alcune toccanti dichiarazioni: "Come si fa a non rischiare di cadere nello stesso errore se gli permettiamo di uscire dalla nostra memoria? Luoghi come questo sono grandi opportunità che abbiamo per capire dove sia capace di farci arrivare l'odio, sono luoghi che raccontano una parte della nostra storia in cui qualcuno si fece trasportare dall'umano al disumano. Stiamo vivendo un periodo in cui sembra sempre più necessario non dimenticare, perché una società che accetta di comunicare attraverso l'odio è destinata a non avere futuro".

#binario21 #shoah

Un post condiviso da Luciano Spalletti (@lucianospalletti) in data:

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi