user
24 marzo 2018

Scarpa d'Oro, avanti Salah. CR7 il migliore in stagione, Neymar re dell'assist: tutte le statistiche

print-icon
com

Tutti i dati dei migliori giocatori in stagione. Salah avanti per la Scarpa d’Oro, ma contando tutte le competizioni nessuno segna come CR7. Neymar (e De Bruyne) re degli assist. Trio migliore del Psg. L’intesa vincente? È Quagliarella-Ramirez. Immobile tra i più decisivi. Mentre la porta più imbattuta è…

ALTRO RECORD PER CR7 CON IL PORTOGALLO

SERIE A: I GOL PIU' BELLI - LE MIGLIORI GIOCATE

La chiamano pausa nazionali, ma ciò che è veramente fermo sono i campionati. Serie A, Premier League, Liga, Bundes e Ligue 1: i top 5 d’Europa, quelli dal coefficiente di difficoltà più alto di tutti. Prima del rush finale è questo il momento migliore per tracciare i dati parziali delle statistiche individuali: i migliori marcatori, i miglior assistman, i terzetti e le coppie più prolifiche d’attacco, e - perché no? - anche quei portieri (quasi) imbattibili. Ci sono i soliti nomi in vetta alle classifiche, ma anche qualche sorpresa a scombinare la carte in tavola.

Scarpa d’Oro: comanda Salah, ma in stagione…

Innanzitutto i gol: tanti, tantissimi, quelli messi a segno nei principali campionati europei. Messi e Ronaldo non sono più soli, ormai ovunque si segna a valanga, tanto che in cima alla graduatoria non ci sono né il portoghese né lo spagnolo. Comanda Momo Salah, che con il poker personale al Watford è salito in vetta a tutti: 28 reti. Seguono la Pulce del Barcellona a 25 e Ciro Immobile a 24, appaiato con Cavani e Kane. CR7 è fermo solo a 22, sì, ma è anche e soprattutto in grandissima ripresa. Non stupisce allora che sia proprio Ronaldo il miglior marcatore stagionale allargando i dati a tutte le competizioni (coppe nazionali ed europee comprese): 37 reti (in 35 partite), meglio anche di Salah a 36 e della coppia Messi-Kane a 35. Proprio l’attaccante inglese del Tottenham è stato costretto a saltare l’ultima partita di FA Cup, e rimarrà out probabilmente anche per altre gare di Premier. Ecco allora l’importanza del rapporto gol minuti giocati nel proprio campionato. E il premio, questa volta, va a Neymar, altro infortunato, e uomo da 20 reti in 20 match prima del riposo forzato: media di un gol esatto a partita, meglio anche di Ronaldo (0.96) e del solito Salah (0.93).

Il gol più bello è stato un passaggio

Dunque il capitolo assist, quello che certi giocatori preferiscono di gran lunga rispetto al gol. Questione di visione, abilità e sensibilità nel piede: perché per il passaggio decisivo probabilmente serve ancora più precisione che per battere un portiere. Regola non scritta che conoscono evidentemente molto bene Neymar e De Bruyne, appaiati a quota 19 assist in stagione contando tutte le competizioni. Il brasiliano è anche quello che ne ha forniti di più nel proprio campionato, 15; mentre il belga è alle sue spalle (ma primo in Premier) a quota 14. In Liga comanda Messi a 12, in Serie A Luis Alberto a 11, in Bundes ecco il primo nome a sorpresa: Philipp Max a 13 dell’Augsburg.

L’intesa vincente, quella della Samp

Contro il Watford nell’ultimo turno di Premier League Salah ha pensato bene di giocare a poker contro i malcapitati avversari. E, a proposito di gergo da tavolo verde, quali sono le migliori coppie e tris dei campionati ora fermi per le nazionali? Numeri imbarazzanti, quelli di tutti. 57 è il record del Psg in Ligue 1, col trio da sogno Neymar, Cavani e Mbappé. Dietro di loro ecco il Barcellona da 54 reti complessive tra Messi, Suarez e la sorpresa Paulinho. Seguono Salah-Firmino-Mané - i tre Beatles di Liverpool - con 50. Ma occhio anche alle altre coppie più prolifiche: l’HD bianconera (Higuain-Dybala) è ferma a 32 reti. Mentre in Bundes Lewandowki e Muller sono a quota 29 centri. Vero, i numeri sono effettivamente mostruosi sommando reti e assist tra due o tre giocatori, ma i dati sono ancor più interessanti riguardo alle coppie da gol, intese però come rete e passaggio sempre dello stesso giocatore. Cavani e Neymar? Ronaldo e Benzema? Messi e Suarez? No, l’intesa migliore è quella tra Quagliarella e Gaston Ramirez: 8 gol dell’attaccante della Samp, su altrettanti assist dell’uruguaiano: nessuno come loro due.

Game-winner: pari in tre

Detto nei numeri quantitativi del gol, ora un passo verso la qualità del gol, soprattutto sul tema importanza. Pesano il numero totale di reti, certo, così come quel rapporto coi minuti giocati da un calciatore, ma sono di grande importanza anche quei gol che risultano decisivi nella partita. Chi c’è in cima alla nuova classifica? I match-winner sono in tre: Aguero, CR7 e Immobile: 8 reti per la vittoria finale nella propria squadra. Dato pesante quanto anche l’influenza delle reti su tutto il gruppo. In Italia è Icardi ad avere la percentuale più alta, del 46.2%, 22 reti personali sul totale delle 47 nerazzurre. E solo un giocatore ha fatto meglio di lui nei top 5 campionati europei: Nils Petersen, attaccane del Friburgo 14° in Bundes: 13 reti messe a segno sulle 26 di squadra: il 50%.

Portieri, Viviano tra i grandi

Dall’attacco alla porta, da chi fa gol a chi lo subisce, e tenta sempre di evitarlo. Viviano è da record: 3 rigori parati in questa stagione di Serie A, al pari di Koubek del Rennes e di Anthony Lopes del Lione in Ligue 1. Esattamente anche come Ulreich del Bayern e Fährmann dello Schalke in Germania. Primi in classifica per partite da imbattuti, invece, ci sono due “spagnoli”: Ter Stegen e Oblak, a difendere le porte di prima (Barcellona) e seconda (Atletico Madrid) in classifica in Liga: 18 cleansheet per loro, capaci di non subire gol nel 62.1% delle partite giocate in campionato.

I top gol del campionato

Guarda tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi