user
22 settembre 2018

Esordisce con il Lanùs a 17 anni, Pedro De La Vega a scuola diventa una star

print-icon

Il giovane giocatore argentino è stato accolto tra gli applausi al suo arrivo in classe per aver esordito nella Primera argentina con la maglia del Lanùs, squadra che lo ha ingaggiato dopo i rifiuti di Boca e River

ROMANIA, CANE ENTRA IN CAMPO E FALCIA UN GIOCATORE

La campanella che suona, zaino in spalla e via verso l’aula, pronto per la prima ora di scuola di un lunedì apparentemente come tutti gli altri. Aperta la porta, però, ecco ciò che Pedro De La Vega non si sarebbe mai aspettato. Compagni entusiasti e applausi scroscianti, tutti per lui. Capace di esordire nel Lanùs nella Primera argentina. Sconfitta di misura contro il Racing ma poco importa, un ko non può cancellare l’emozione di gustare per la prima volta il calcio dei grandi: quello che conta davvero. Nessuna presenza con la squadra Riserve, subito in campo con la Prima squadra. Decisione di Luis Zubeldìa, sorpreso dalle capacità di questo giovane e promettente attaccante. “Tu domenica vieni con noi” le parole dell’allenatore al ragazzo subito dopo l’allenamento. Una frase chiara e diretta, che Pedro De La Vega non si fa ripetere due volte. Ultimi consigli tattici e via in campo da titolare, rischiando addirittura di andare in gol. Una giornata da ricordare, celebrata dai compagni del giovane argentino il giorno dopo in aula: un modo semplice e genuino per festeggiare una delle emozioni più forti della propria vita.

Chi è Pedro De La Vega

Una carriera davanti ma già una storia da raccontare alle spalle, Pedro De La Vega non si è fatto mancare nulla, nemmeno due… rifiuti eccellenti. Cresciuto nel club del suo paese di nascita, il Ferrocarril Sud de Olavarría, all’età di undici anni il padre lo presenta per un provino sia al Boca Juniors che al River Plate, ma la ‘foresteria’ è sold out, così papà De La Vega e figlio sono costretti a far ritorno a casa. Pochi anni dopo, ecco il Lanùs: colpo di fulmine e subito l’inserimento nelle proprie giovanili. Il 2015 è il suo primo anno nelle divisioni minori e, già nel 2017, l'AFA lo premia come uno dei migliori prospetti a livello giovanile. "Non lo avrei mai immaginato – le parole di Pedro per l’occasione - non ci penso mai, io gioco e cerco sempre di dare il massimo. Questo premio mi ha sorpreso ". La scalata non finisce qui, il giovane attaccante argentino non lascia ma raddoppia, arrivando poi a conquistarsi anche un posto in prima squadra, esordendo all’età di 17 anni 7 mesi e 9 giorni. Un giorno speciale, che Pedro De La Vega non dimenticherà facilmente.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi