Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
31 dicembre 2018

Le Top 11 di WhoScored: in Italia vince Cristiano Ronaldo, ma in Europa domina Messi

print-icon

Il portale inglese, specializzato nell’analisi statistica del calcio, ha stilato le migliori formazioni possibili dei cinque principali campionati europei secondo un calcolo matematico che assegna un coefficiente ad ogni calciatore

SERIE A, LA TOP 11 DEGLI U21. FOTO

CR7: "PREMI E RECORD NON SONO UN'OSSESSIONE"

La fine dell’anno è il classico momento di bilanci e classifiche dei dodici mesi appena trascorsi. Whoscored.com, portale inglese specializzato nelle statistiche di calcio, ha stilato una Top 11 per ognuno dei cinque massimi campionati europei relativa alla stagione 2018/19. Il tutto ovviamente basato sull’incrocio di una serie di dati che contribuiscono a rendere un giocatore più o meno performante di un altro. L’operazione di calcolo complesso consegna un voto, in una scala da 1 a 10, che ruolo per ruolo ci consegna la miglior formazione possibile. Per ciò che possa valere, nessun giocatore della Serie A è risultato nella Top 11 stilata unendo i cinque principali campionati europei.

Serie A: CR7 il migliore, sorpresa Sepe

Nel campionato italiano, il calciatore con il voto più alto è Cristiano Ronaldo con 7.7 e visto il suo avvio di stagione, non sorprende nemmeno. Andando ad elencare lo schieramento, in porta troviamo Sepe (7.1). Davanti a lui la linea difensiva composta da Cancelo (7.5) e Alex Sandro (7.3) sugli esterni, con Acerbi e Pezzella entrambi valutati 7.1. Il centrocampo è composto forzatamente da giocatori molto offensivi: Suso (7.5), Gomez (7.5) e De Paul (7.3). In attacco, oltre il portoghese, troviamo Insigne (7.3) e Mandzukic (7.4).

Serie A: Sepe (Parma); Cancelo (Juventus), Acerbi (Lazio), Pezzella (Fiorentina), Alex Sandro (Juventus); Suso (Milan), Gomez (Atalanta), De Paul (Udinese); Cristiano Ronaldo (Juventus), Insigne (Napoli), Mandzukic (Juventus).

Premier League: Hazard domina

Sorprese e conferme non mancano nemmeno in Inghilterra. In porta non c’è Alisson ma Fabianski del West Ham (7), così come in difesa c’è la rivelazione Wan-Bissaka del Crystal Palace (7.2). Completano il reparto van Dijk (7.4), David Luiz (7.2) e Digne (7.4). A centrocampo c’è Pogba (7.4), con Fernandinho (7.5) e Sterling (7.6). Hazard è il migliore della formazione, con 7.9; completano il reparto offensivo Salah (7.7) e Aguero (7.6).

Premier League: Fabianski (West Ham); Wan-Bissaka (Crystal Palace), van Dijk (Liverpool), David Luiz (Chelsea), Digne (Everton); Sterling (Manchester City), Pogba (Manchester United), Fernandinho (Manchester City), Hazard (Chelsea); Aguero (Manchester City), Salah (Liverpool).

Bundesliga: poco Bayern e BVB

Soltanto un giocatore a testa per le prime due forze del campionato, Borussia Dortmund e Bayern Monaco. In porta c’è Sommer, con Kimmich e Halstenberg sugli esterni e Orban e Sané nel mezzo. A centrocampo Caligiuri, Demirbay, Reus e Thorgan Hazard, il fratello di Eden che gioca nel Borussia Moenchengladbach. La coppia d’attacco è composta da Joelinton e Haller.

Bundesliga: Sommer (Borussia Moenchengladbach); Kimmich (Bayern Monaco), Orban (Lipsia), Sané (Schalke 04), Halstenberg (Lipsia); Caligiuri (Schalke 04), Demirbay (Hoffenheim), Reus (Borussia Dortmund), Hazard (Borussia Moenchengladbach); Joelinton (Hoffenheim), Haller (Eintracht Francoforte).

Liga: nessun calciatore del Real, Messi il migliore

Due aspetti importanti da notare nella Top 11 della Liga. Il primo è che non vi è alcuna rappresentanza di calciatori del Real Madrid, mentre il Barcellona ne piazza addirittura cinque. Il secondo è il voto assegnato a Lionel Messi: 8.7, con cui sbaraglia la concorrenza di chiunque e si propone come dominatore di questa graduatoria. L’Alaves contribuisce con il portiere Pacheco e con l’esterno basso Navarro; Bartra, Piqué e Jordi Alba completano la linea a quattro. Il centrocampo – si fa per dire – è composto da Messi, Rodrigo, Banega e Dembélé. La coppia d’attacco è Iago Aspas-Suarez.

Liga: Pacheco (Alaves); Navarro (Alaves), Bartra (Real Betis), Piqué (Barcellona), Jordi Alba (Barcellona); Messi (Barcellona), Rodrigo (Atletico Madrid), Banega (Siviglia), Dembélé (Barcellona); Aspas (Celta Vigo), Suarez (Barcellona).

Ligue 1: più Saint-Etienne che PSG

Tre giocatori del Saint-Etienne, soltanto due per il Paris Saint-Germain: nonostante il divario tecnico profondo tra i parigini e le rivali, confermato dai 13 punti di vantaggio sul Lille secondo, non sono loro il club più rappresentato in questa Top 11. In porta c’è Benitez, in difesa Debuchy, Guilbert, Marcelo e Mendy. A centrocampo Pepe, Savanier e Cabella, con il tridente offensivo composto da Neymar (che con 8.4 è colui che si avvicina di più al coefficiente di Messi), Mbappé e Khazri.

Ligue 1: Benitez (Nizza); Debuchy (Saint-Etienne), Guilbert (Caen), Marcelo (Lione), Mendy (Lione); Pepe (Lille), Savanier (Nimes), Cabella (Saint-Etienne); Neymar (PSG), Mbappé (PSG), Khazri (Saint-Etienne).

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi