Borussia Dortmund, Akanji dà i numeri: il difensore svizzero è una calcolatrice umana

Bundesliga

Ospite di un programma televisivo svizzero, il difensore del Borussia Dortmund ha mostrato a tutti una sua particolare dote, svolgendo a mente operazione aritmetiche abbastanza complicate: "Mi son sempre piaciuti i numeri, non chiedetemi perchè"

BORUSSIA DORTMUND-BAYERN MONACO, HIGHLIGHTS

Preciso in difesa, perfetto nei… numeri. Una strana dote quella di Manuel Akanji, abile a risolvere operazioni aritmetiche in pochi secondi, compiendo un calcolo immediato nella propria testa. Un vero e proprio maestro della matematica, come dimostra la performance messa in atto dal giocatore del Borussia Dortmund durante un programma dell'emittente televisiva svizzera SRF. Niente tabelline, troppo semplici per Akanji, ma un'operazione con numeri scelti dal pubblico e compresi tra undici e novantanove. "24 per 75?" il primo quesito, "1800" la risposta immediata del difensore svizzero, che non lascia nemmeno il tempo al conduttore di digitare i numeri sulla calcolatrice. "Beh questa era semplice – si difende Akanji - i multipli di 25 sono sempre facili".

La situazione si complica

Per mettere ancora di più alla prova Akanji, il conduttore chiede al pubblico di aumentare la difficoltà dell’operazione. "33 per 97" chiede una ragazza, il difensore svizzero ci pensa e spara: "3201". Stavolta in volata, ma il classe '95 stende nuovamente la calcolatrice, ricevendo gli applausi scrocianti del pubblico: "Mi son sempre piaciuti i numeri, sin da quando ero piccolo. A scuola vincevo tutte le competizioni di matematica. Mi divertivo a fare calcoli anche con le targhe delle macchine, ma non chiedetemi il perché".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche