Paderborn-Wolfsburg 2-4

Bundesliga

Nel match valido per la ventesima giornata della Bundesliga, attacchi protagonisti nella battaglia che ha messo di fronte tra Wolfsburg e Paderborn. Alla fine vince la squadra guidata da Oliver Glasner per 4-2. Dopo il vantaggio iniziale per il Paderborn firmato Zolinski, il Wolfsburg che poi scappa via nel punteggio e porta a casa i tre punti

Partita non certo noiosa in termini di gol quella che ha messo di fronte Wolfsburg e Paderborn. I tre punti vanno alla squadra di Oliver Glasner che muove la propria classifica. Lo sviluppo del match ci ha detto che il Wolfsburg sta decisamente bene in campo e che un attacco atomico ha garantito un successo che non ha avuto un finale convulso. La squadra capitanata da Guilavogui infatti è riuscita ad arrivare ad avere un vantaggio più che rassicurante prima di rilassarsi e gestire i minuti che mancavano alla fine di una partita oramai indirizzata. 'Too little to late' dicono gli americani: troppo poco e troppo tardi. Frase che riassume al meglio l'inutile 'sveglia' finale del Paderborn. Il Paderborn ha giocato parte della partita in inferiorità numerica, per l'espulsione di Gerrit Holtmann per rosso diretto al minuto 33.

Dopo aver chiuso il primo tempo in vantaggio per 2-1 (reti di Zolinski al 22° per il Paderborn, Knoche al 26° e Ginczek al 40°), il Wolfsburg ha chiuso il risultato nel secondo tempo realizzando altre 2 reti, grazie ai gol di Daniel Ginczek, Sebastian Vasiliadis e Maximilian Arnold.

Fondamentale nella vittoria del Wolfsburg il contributo di Koen Casteels, impegnato in diverse occasioni, e capace di essere decisivo con almeno 5 parate.

A conferma del risultato finale, il Wolfsburg ha avuto il controllo del match: ha avuto un maggior possesso palla (53%), e ha battuto più calci d'angolo (7-3). Il Paderborn, invece, ha effettuato più tiri totali (10-9).

Gli ospiti hanno completato con successo più passaggi dell'avversario (306-266): si sono distinti Marin Pongracic (49) e Knoche (43). Per i padroni di casa, Vasiliadis è stato il giocatore più preciso con 42 passaggi riusciti.

Admir Mehmedi nonostante non abbia segnato è stato il giocatore che ha tirato di più per il Wolfsburg: 3 volte di cui 1 nello specchio della porta. Per il Paderborn è stato Sebastian Vasiliadis a provarci con maggiore insistenza concludendo 2 volte, entrambe nello specchio della porta.
Nel Wolfsburg, il centrocampista Josuha Guilavogui è stato il migliore dei suoi nei contrasti vinti (10 sui 17 totali). Il difensore Strohdiek è stato invece il più efficace nelle fila del Paderborn con 9 contrasti vinti (14 effettuati in totale).


Paderborn (4-3-3 ): L.Zingerle, G.Holtmann, C.Strohdiek (Cap.), S.Schonlau, L.Jans, S.Vasiliadis, B.Zolinski, A.Sabiri, K.Pröger, D.Srbeny, C.Antwi-Adjei. All: Steffen Baumgart
A disposizione: J.Huth, U.Hünemeier, S.Michel, A.Evans, A.Oeynhausen, S.Mamba, M.Ritter, S.Fridjónsson, R.Kapic.
Cambi: U.Hünemeier <-> L.Jans (45'), S.Mamba <-> B.Zolinski (61'), S.Michel <-> D.Srbeny (74')

Wolfsburg (4-3-3 ): K.Casteels, J.Roussillon, M.Pongracic, R.Knoche, William, X.Schlager, M.Arnold, J.Guilavogui (Cap.), A.Mehmedi, R.Steffen, D.Ginczek. All: Oliver Glasner
A disposizione: P.Pervan , J.Brekalo, K.Mbabu, J.Brooks, Y.Gerhardt, F.Klaus, Paulo Otávio, M.Tisserand, Joao Victor.
Cambi: F.Klaus <-> D.Ginczek (74'), Y.Gerhardt <-> J.Guilavogui (84'), J.Santos Sa <-> A.Mehmedi (93')

Reti: 22' Zolinski (Paderborn), 26' Knoche (Wolfsburg), 40' Ginczek (Wolfsburg), 60' Ginczek (Wolfsburg), 72' Vasiliadis (Paderborn), 76' Arnold (Wolfsburg).
Ammonizioni: J.Guilavogui, R.Steffen, M.Pongracic, C.Strohdiek, U.Hünemeier, S.Vasiliadis
Espulsioni: Holtmann (33°)

Stadio: Benteler-Arena
Arbitro: Patrick Ittrich

Contenuto creato con software di intelligenza artificiale

I più letti