29 settembre 2008

Mutu carico: "Segneremo io e Gilardino"

print-icon
mut

Il bomber viola è pronto a sfidare i rumeni dello Steaua Bucarest nella seconda giornata di Champions: "E' la prima volta che gioco contro una squadra del mio paese". Prandelli: "Siamo pronti e fiduciosi". LA CHAMPIONS SU SKY A PARTIRE DALLE 18 DI MARTEDI

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

"Mi piacerebbe segnare almeno un gol, non importa come, l'importante è farlo". Adrian Mutu appare motivatissimo in attesa della sfida di Champions League al Franchi contro la Steaua Bucarest ma anche emozionato perchè si tratta della sua prima volta contro una formazione romena. "E' la prima volta contro una formazione del mio Paese e un po' di emozione è inevitabile - ha continuato l'attaccante viola - Ma sono anche pronto per affrontare nel modo migliore la  gara e soprattutto per vincerla. Conosco abbastanza bene i giocatori della Steaua ma se giocheremo da Fiorentina non ci sarà di che preoccuparsi". Gilardino? E' importante che in questo mio momento difficile ci sia lui che segna per la squadra. Speriamo adesso di segnare assieme. Sarà difficile ma ci proveremo". E a proposito di Mutu la società viola tramite un comunicato ufficiale ha definito "destituito di ogni fondamento" quanto apparso e diramato da alcuni media in questi giorni a proposito di un presunto accordo dell'asso romeno con la Roma per la prossima stagione.

Alla vigilia della gara di Champions con lo Steaua Cesare Prandelli è ottimista: "Siamo pronti per questa partita importante. Con la vittoria di sabato ci siamo scrollati qualche problemino. Siamo sulla strada giusta". L'avversario che la Fiorentina si troverà di fronte sarà impegnativo, ma non irresistibile: "Paura? No. Abbiamo la consapevolezza di affrontare una squadra importante - spiega Prandelli - . Giocano un buon calcio basato sul collettivo, sappiamo quanto possono essere pericolosi. Ci sarà da soffrire e voglio vedere una squadra compatta che sa farlo. Sono però anche convinto che si possa vincere. Sono convinto che possiamo fare bene anche perchè Adrian sabato era arrabbiato e voleva fare bene e ci riuscirà contro la Steaua". Anche il campionato non sembra preoccupare l'allenatore della  Fiorentina: "Dopo la vittoria contro il Genoa tutto dipende da noi. La lezione di Roma credo sia servita e la risposta è quella giusta. Possiamo e dobbiamo ancora migliorare sotto ogni aspetto, ma senza questa voglia di base non si potrebbe fare assolutamente niente. E' su questo che dobbiamo lavorare".

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky