29 settembre 2008

Ranieri: "Quella con il Bate è una gara fondamentale"

print-icon
ale

Del Piero dopo il gol allo Zenit ha voglia di ripetersi contro i bielorussi dello Bate Borisov

Del Piero e il tecnico della Juve, alla vigilia del match con i bielorussi, non sembrano preoccupati dal problema gol: segniamo poco, però creiamo molto. In attacco il capitano farà coppia con Amauri. LA CHAMPIONS SU SKY A PARTIRE DALLE 18 DI MARTEDI'

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

Niente ansia per il gol - Claudio Ranieri e Alessandro Del Piero, in attesa di incontrare il Bate Borisov martedì in Champions League, assicurano che le sole due reti segnate nelle ultime tre partite per la Juventus non sono un problema. "I numeri dicono che segniamo poco – afferma Ranieri - però creiamo molto, vedi il match con il Catania". "Sarebbe stato molto più grave se non avessimo creato occasioni", aggiunge Del Piero. Per il match con i bielorussi è prevista ancora la coppia Amauri-Del Piero, mentre a centrocampo rientra Marchisio, perchè Poulsen non è nemmeno partito con la squadra. Manninger esordisce in Champions con la Juventus, sostituendo ancora Buffon. 

Gara fondamentale - Nella girandola delle prime volte, Claudio Ranieri è pronto a colmare una delle ultime lacune da tecnico della Juventus: una gara di Champions League in trasferta. Ad un mese quasi esatto dal pareggio di Bratislava nel preliminare e a due settimane dalla vittoria sullo Zenit, i bianconeri sono a Minsk per affrontare il Bate Borisov, la mina vagante del girone H. Proprio questa etichetta, data ai bielorussi per la loro prima storica partecipazione al massimo torneo europeo, non è sinonimo di avversario da sottovalutare. Ranieri conosce le insidie: "E' una gara fondamentale - dice il tecnico bianconero- abbiamo vinto la prima partita e quindi vogliamo fare bene anche in questa. Abbiamo molto rispetto del Bate, una squadra giovane, alla sua prima partecipazione in Champions e per questo vorrà fare bene nel suo esordio davanti ai propri tifosi".

Insidie bielorusse - Il tecnico spiega poi quelli che possono essere i pericoli: "A Madrid ha giocato senza le sue punte titolari che questa volta dovrebbero esserci. Inoltre ha fatto molto bene nei preliminari. Sono pericolosi quando possono giocare in contropiede e sanno sfruttare le palle inattive con i difensori che salgono per saltare, come hanno fatto contro il Levski Sofia. Un'avversaria da rispettare, per questo andrà in campo la miglior Juventus possibile. Quando si concorre su più fronti, gioca sempre la miglior squadra possibile, perchè la partita più importante è sempre la prossima"

Martedì l'appuntamento con la Champions su SKY Sport inizierà alle 18: Gianluca Vialli, Paolo Rossi e Giorgio Porrà presentaranno la sfida Zenit-Real Madrid (fischio d'inizio alle 18.30)

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky