29 settembre 2008

Roma, voglia di riscatto. A Bordeaux per dimenticare il Cluj

print-icon
rom

Mercoledì i giallorossi scendono in campo per la seconda giornata di Champions. Spalletti sembra intenzionato a schierare la stessa formazione che ha battuto l'Atalanta: Totti resta a casa. LA CHAMPIONS SU SKY A PARTIRE DALLE 18 DI MARTEDI'

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

Dopo tanta strada, adesso l'uscita dal tunnel è vicina. Le pesanti scoppole contro Palermo e Cluj, il momento più nero mai vissuto dalla Roma di Spalletti, sono ormai vecchi ricordi. Un po' di luce si era già cominciata ad intravedere nella vittoria con la Reggina e pure nell'amara sconfitta di Genova, determinata più da episodi avversi che da reali responsabilità della squadra, apparsa invece in crescita sotto il piano della testa e della manovra. Il successo sull'Atalanta ha confermato i progressi della Roma ma non certificato la fine del periodo no. Per uscirne serve un altro "sforzo", un'altra vittoria, obbligatoria, come lo era quella centrata domenica per evitare di ripiombare nella crisi dopo il 3-1 di Genova.

Stavolta a rafforzare l'imperativo categorico c'è anche la complicata situazione in Champions League. L'1-2 subito all'Olimpico alla prima giornata dal Cluj ha allontanato gli ottavi di finale. Per tornare in corsa bisogna vincere a Bordeaux contro la squadra di Blanc, che con i giallorossi divide l'ultimo posto nel girone A. Gli ingredienti per centrare il secondo successo consecutivo in questa stagione (e sarebbe la prima volta) ci sono quasi tutti. La squadra di Spalletti è in crescita, il 2-0 sull'Atalanta le avrà (verosimilmente) infuso quella buona dose di fiducia indispensabile in momenti come questo, Vucinic è tornato a segnare (segnale niente affatto trascurabile), Taddei si sta avvicinando ai suoi antichi ed alti livelli, a tutto beneficio di Cicinho che sta migliorando anche nella fase difensiva, Menez col passare delle partite conferma di avere enormi potenzialità e il ritorno di Mexes ha dato maggior sicurezza alla retroguardia.

Per il difensore quella di Bordeaux sarà una partita un po' diversa dalle altre. Affronterà da avversario uno dei suoi riferimenti nel ruolo, l'attuale tecnico del Bordeaux Laurent Blanc (tanto che in Francia all'inizio della sua carriera era stato ribattezzato "Il Laurent Blanc biondo"), inoltre a Bordeaux vivono i suoi genitori e c'è da scommetterci che allo stadio mercoledì ci sarà una rappresentanza di tifosi tutta per lui. Mexes avrà vicino i suoi affetti ma non il suo compagno di reparto. Juan, infatti, resterà a Roma, insieme agli infortunati Pizarro, Tonetto, Cassetti e Totti. Quest'ultimo avverte ancora fastidio al tendine del ginocchio operato e Spalletti non ha intenzione di rischiarlo. Qualche speranza, invece, per Julio Baptista. Il brasiliano ha svolto tutto l'allenamento con la squadra e potrebbe essere convocato. Tornerà a centrocampo De Rossi, assente domenica per squalifica, e a fargli posto dovrebbe essere Brighi. Per il resto Spalletti sembra essere intenzionato a confermare la squadra che ha battuto l'Atalanta, anche perché i tanti infortuni non gli lasciano scelta. E non ne ha nemmeno la Roma. Solo con una vittoria si esce dal tunnel.

Domani l'appuntamento con la Champions su SKY Sport inizierà alle 18: Gianluca Vialli, Paolo Rossi e Giorgio Porrà presentaranno la sfida Zenit-Real Madrid (fischio d'inizio alle 18.30)

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky