20 ottobre 2008

Cannavaro: un match speciale, so che mi fischieranno

print-icon
can

Domani sera la supersfida di Champions tra il Real Madrid (giunto già a Torino) e la Juventus. Il difensore, che fu bianconero per due anni, si confessa: A Torino ho giocato i migliori anni della mia carriera sportiva. GUARDA L'INTERVISTA

"Quella contro la Juventus è per me una partita speciale". Il Real Madrid giocherà a Torino la sua terza partita della fase a gruppi di Champions League contro la Juventus. Una partita difficile ed emotivamente particolare specialmente per l'ex bianconero Fabio Cannavaro. "Sono felice di tornare a trovare persone con le quali ho passato due anni fenomenali", ha detto in un'intervista al sito ufficiale del club spagnolo. Lasciando da parte però i sentimenti, Cannavaro scommette sul Real. "Non andiamo certo a Torino per perdere e sono convinto che possiamo uscire almeno con un punto".

Il difensore ha militato due stagioni nella Juventus (2004-2006). "A Torino ho giocato i migliori anni della mia carriera sportiva. Ho vinto due scudetti, anche se poi me li hanno tolti. Ho un ottimo rapporto sia con i miei ex compagni che con i tifosi, ma nonostante questo credo che domani fischieranno perché me ne sono andato quando la Juve è stata retrocessa in serie B e questo non è piaciuto alla gente. Ma io ho approfittato dell'opportunità unica di venire al Real Madrid". Cannavaro andò in Spagna dopo Calciopoli con i bianconeri in serie B. "Hanno passato due anni molto difficili poiché giocare in Seconda Divisione è complicato. Hanno sofferto molto e questa partita per loro è motivo di grande orgoglio".

Giocare con la maglia blanca o quella bianconera però a livello di tensione cambia poco. "La tensione e la voglia di giocare è sempre la stessa. Queste partite sono emozionanti e così le affronto ogni volta che si avvicinano". Cannavaro ha parlato con Chiellini della sfida. "Ho avuto l'opportunità di chiacchierare con Chiellini che sperava mi stancassi sabato contro l'Atletico -scherza il difensore-. Ho parlato anche con Buffon che è infortunato e con Alessandro Del Piero". Il big match si giocherà all'Olimpico e non al Delle Alpi. "E' vero. Hanno sistemato il prato perché prima era messo molto male".

Il Real arriva a questo appuntamento dopo la vittoria con lo Zenit e con due punti di vantaggio sulla Juventus. "A San Pietroburgo abbiamo giocato una partita spettacolare. Si è vista una squadra che nella prima parte ha fatto molto bene e nella seconda ha saputo soffrire. Abbiamo dimostrato qualità e cuore e questo è stato fondamentale. Lì abbiamo gettato le basi per affrontare al meglio la Juve a Torino. Dobbiamo tornare a casa con qualche punto". Infine Cannavaro sul suo futuro non si sbilancia. "A Madrid sto molto bene. Ho un buon rapporto con i tifosi e con i miei compagni, ma e' ancora presto per pensare a questo. Spero a fine anno di parlare con il club".

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky