20 ottobre 2008

Ranieri non molla: "Con il Real nulla da perdere''

print-icon
ran

Claudio Ranieri ha chiesto una reazione alla Juve nella sfida con il Real

In vista della sfida dell'Olimpico con le ''merengues'' (diretta SKY Sport 1) il tecnico non nasconde le difficoltà del momento: ''E' un periodo negativo ma ne ho avuti diversi in carriera''. Del Piero invece è convinto: ''Questa gara ci ispirerà''

Sfida decisiva - Cinque giorni da vivere con l'acqua alla gola, due match quelli con Real Madrid e Torino che potrebbero dire molto sul futuro della Juventus. Alla vigilia della gara con le 'merengues' Claudio Ranieri non si tira indietro consapevole del peso che la sfida potrebbe avere anche sul suo futuro. Il tecnico, che compie 57 anni, ha chiesto un regalo al suo gruppo per il bene comune: vincere. "Un regalo per me e per la  squadra. Contro il Real non abbiamo niente da perdere - ha spiegato in conferenza stampa - Dobbiamo fare una gran partita, affrontiamo una delle favorite alla vittoria finale della Champions League. Il Real sta meglio in questo momento. Ha fiducia, convizione. Ha le qualità di una grande squadra, è una formazione che ha equilibrio. Noi stiamo costruendo la Juve, in questa partita non abbiamo niente da perdere:  affrontiamo la sfida con questo spirito".

Ranieri non molla - Una voglia che dovrà superare i problemi registrati negli ultimi tempi e che potrà fungere da nuovo start ed eliminare ogni dubbio sul progetto: "Certo che quelle con il Real e Torino sono due sfide decisive - ha spiegato - Questo non è il momento più difficile della mia carriera, ne ho vissuti di altri. So che questo è un periodo negativo, ma non mi abbatto".

Ispirazione Real - Sulla stessa falsariga del tecnico anche Alessandro Del Piero, la voce in campo di un gruppo che deve ritrovare personalità e continuità: "Quello che volevamo ottenere sabato non l'abbiamo ottenuto - ha detto il capitano - ma non per mancanza di volontà. Abbiamo lavorato molto in queste settimane, abbiamo diversi problemi da superare. E' un processo molto lento. Bisogna solo lavorare. Con il Real è una partita diversa, che esula dal momento che stiamo attraversando. Ce lo auguriamo, visto che non stiamo brillando nei risultati. Juve-Real è unica, e speriamo lo sia anche per il risultato, e per la nostra prestazione. Abbiamo molta voglia di reagire. Stiamo facendo di tutto per uscire da un momento difficile. Magari il Real ci ispirerà".

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky