25 novembre 2008

Prandelli: "Complimenti ai ragazzi, hanno dato il massimo"

print-icon
mon

La delusione di Riccardo Montolivo per l'eliminazione della Fiorentina dalla Champions League

L'allenatore dei viola: "Sul primo gol siamo stati ingenui, poi abbiamo reagito e giocato a testa alta". Montolivo: "Siamo molto delusi e ci resta un grande rammarico, ringraziamo i tifosi, ci sono stati vicini e noi abbiamo dato l'anima"

GIOCA A FANTACAMPIONI!

LA PROGRAMMAZIONE DELLA CHAMPIONS

COMMENTA NEI NOSTRI FORUM

Ecco le parole di Prandelli a Sky: "Eravamo troppo aperti all'inizio, troppo alla ricerca del gol. Sul primo gol siamo stati sfortunati e ingenui. I ragazzi dicono che era fuorigioco. Dopo il secondo gol potevamo perdere la testa invece abbiamo mantenuto l'equilibrio e abbiamo giocato. Usciamo a testa alta, la prima esperienza contro queste grandi squadre un po' la paghi. Ma questa squadra ha un futuro, sono tutti ragazzi giovani e queste esperienza servono. Abbiamo pagato un po' gli episodi. Io è da mesi che dico che queste squadre sono abituate a giocare a certi livelli. Ma a parte la gara con lo Steaua dove potevamo fare di più che la siamo sempre giocata. Cosa ho detto ai ragazzi? Gli ho fatto i complimenti perchè hanno dato tutto e la gente ha capito. Santana sotto tono? Non tanto sotto tono, ha fatto tanto movimento e la palla gol a Gila l'ha data lui. Non dobbiamo pensare a Santana come trequartista, noi cerchiamo equilibrio in mezzo al campo. E' il primo anno che facciamo questa competizione, affrontando le grandi squadre devi avere non solo gioco ma anche molta esperienza. Questa esperienza è da fare a viso aperto e a testa alta, questi ragazzi hanno qualità non solo tecniche che il prossimo anno magari serviranno. Speri sempre di chiudere meglio gli spazi, ma hai davanti giocatori di caratura importante. Loro anche negli spazi brevi creano problemi, abbiamo fatto una grande partita, se qualche episodio ci dava una mano potevamo fare qualcosa in più".

Niente miracoli. La Fiorentina è fuori dalla Champions. Dovevano vincere, ha vinto il Lione 2-1. Riccardo Montolivo è deluso: "Ringraziamo i tifosi che ci sono stati vicini - dice il centrocampista viola a Sky - non siamo riusciti a vincere e siamo molto dispiaciuti. Il rammarico è per le gare di Lione e con il Bayern in casa, ci è mancata l'esperienza. Oggi un paio di errori li abbiamo fatti e ci hanno punito. Abbiamo lottato su ogni pallone, abbiamo dato l'anima, ma anche loro sono stati bravi".

Ecco le parole di Frey a Sky: "Le punizione di Juninho? Per fortuna non sono entrate, ero sulla traiettoria, ma posso confermare che con questo calcio e con questi palloni leggeri è difficile prenderle. Lui e Pirlo calciano così, le traiettorie sono strane. D'altronde si sapeva della forza di questi giocatori. Per fortuna lui non ha fatto gol. L'umore? Dispiace perchè ci abbiamo provato, nei primi venti minuti c'è paura di aggredire e paghiamo caro, poi ce la siamo giocata alla grande. Loro hanno davanti individualità che fanno male. Questa esperienza ha insegnato che ci sono grandi squadre, ci abbiamo provato ma la relatà dice che in questo momento la Champions è un po' grande per noi. Adesso proveremo a conquistare la Uefa. Se voglio continuare qui a Firenze? Siamo tutti su questa nave, soprattutto adesso nessuno la deve abbandonare. Sarò l'ultimo ad affondare con la barca, sono uno dei capitani di questa squadra. Dispiace che sia finita qui questa avventura, se gli stimoli per la Uefa non ci sono dobbiamo trovarli. Magari chi gioca meno in Uefa avrà spazio, tutti potranno dimostrare qualcosa in più. E'una cosa importante per il gruppo".

Ecco le parole di Gilardino a Sky: "Stasera eravamo sotto di due gol, diventava difficile. Abbiamo provato a rimettere in gioco la gara ma non ci siamo riusciti. Con Sanatana dietro stiamo facendo bene, lui sta facendo bene. Arrivano palle in mezzo giocabili e sono giocate importanti per noi. Abbiamo creato molto, siamo andati vicini al pareggio spesso. La Uefa e il Milan? Prima bisogna arrivarci, non sarà una gara facile a Bucarest ma ci proveremo. Sicuramente è merito del nostor gioco le tante azioni create. Abbiamo giocato cercando di attaccare i loro punti deboli ricordandoci il primo tempo in Francia. Ma andando sotto di due gol si è complicato tutto. Il pubblico? Il pubblico ci stimola, c'erano tutti i presupposti per fare un grande girone di Champions ma ci abbiamo provato. Proveremo a prenderci questa Coppa Uefa, ci rimane solo questo. Il pubblico ci aiuta, abbiamo bisogno di loro, lo ripeto ogni volta. Abbiamo bisogno di loro sia per la Uefa che per il campionato. Prandelli ci ha fatto i complimenti, credo che abbia capito che abbiamo dato tutto".

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky