09 dicembre 2008

Spalletti: "Finalmente siamo una squadra matura"

print-icon
tot

Il gol del 2-0 firmato Francesco Totti

Il tecnico giallorosso esalta i suoi: "Abbiamo giocato una partita intelligente e attenta, gli ottavi di finale ce li meritiamo". Totti: "Giocare la finale di Champions a Roma è una realtà. Possiamo farcela, è la mia ultima possibilità e darò il massimo"

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

COMMENTA NEI FORUM

Luciano Spalletti è raggiante: "Ho visto una squadra intelligente e matura che ha saputo aspettare senza rischiare. Hanno gestito l’andamento della gara e devo fare i complimenti alla squadra per il risultato importante portato a casa. Hanno gestito bene, il pericolo è sempre dietro l’angolo. Brighi è stato uno dei migliori in campo, comunque tutti hanno fatto una buona partita. C’era soltanto da aspettare, questo gruppo lo conosco da troppi anni e so qual è il valore dei ragazzi. C’era da aspettare, siamo riusciti a ritrovare la quadratura della squadra. La cosa fondamentale era restare calmi e i ragazzi poi hanno fatto la differenza. I sorteggi è meglio non anticiparli, sono un giochino che è meglio non fare perché si rischia di rimanerci male".

Tutte le strade portano a Roma. Noi per ora siamo al casello, il centro città è ancora lontano ma le strade le conosciamo bene". Francesco Totti si affida a questa metafora per fare capire che il 27 maggio lui all'Olimpico non vuole mancare. Per essere protagonista con la Roma nella finale di Champions League: "Non voglio viverla da spettatore, è la mia ultima possibilità - dice il capitano della Roma a Sky - Giocarla a Roma è un segno del destino, speriamo in un'altra finale Roma-Liverpool. Sarà un segno del destino...". Per ora il disegno regge, la Roma battendo il Bordeaux si è qualificata agli ottavi come prima del girone A e il Liverpool ha fatto lo stesso nel gruppo D, quindi giallorossi e inglesi non si incontreranno nel prossimo turno. "E' la prima volta che arriviamo primi nel girone, è un giorno indimenticabile. Da come avevamo iniziato la Champions (perdendo con la cenerentola Cluj, ndr) non eravamo sicuri di arrivare primi ma con la determinazione e la convinzione della grande squadra siamo usciti fuori. Il Bordeaux era ben messo in campo, abbiamo avuto difficoltà nel trovare gli spazi giusti ma prima o poi loro dovevano sbilanciarsi per vincere. Invece siamo usciti allo scoperto e abbiamo trovato l'uno-due con me e Brighi". Finale di Roma e qualificazione alla prossima Champions ma non lo scudetto tra gli obiettivi del realista Totti: "Lo scudetto penso sia molto difficile, l'Inter difficilmente perderà punti ma passo dopo passo stiamo recuperando posizioni e il nostro obiettivo è arrivare tra le prime quattro- conclude- Facendo vittorie su vittorie possiamo ambire tra il secondo e il quarto posto, per il primo è fatta".

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky