23 febbraio 2009

Totti in dubbio, ma Spalletti ci crede: punto sulla mia Roma

print-icon
spa

Spalletti conta sull'impresa della Roma a Londra contro l'Arsenal

Il capitano giallorosso ha dovuto abbandonare anzitempo la seduta per un risentimento muscolare. L'allenatore però non perde la fiducia: "Siamo venuti qui per giocarci qualcosa di grande, sono pronto a scommettere su una nostra ottima prova"

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

INTERVIENI NEI FORUM DI INTER, JUVE E ROMA E DELLA CHAMPIONS

SFIDA VIALLI E ROSSI, GIOCA A FANTACAMPIONI!


La Roma fa gli scongiuri, dimentica le statistiche negative in terra inglese e, condotta per mano da Francesco Totti, cerca di dare un senso concreto alla sua stagione domani negli ottavi di andata di Champions in casa Arsenal. Luciano Spalletti rinuncia a Juan, che guarda i suoi compagni nella rifinitura agli Emirates dai bordi del campo. Il tecnico ha parole di elogio e di fiducia in Loria. Tocchera' quindi al discusso ex difensore del Siena (anche se in conferenza non esclude un impiego di Diamoutene "sono alla pari") fare coppia centrale con Mexes. Ma non finiscono qui le preoccupazioni del tecnico perche' Cicinho, Aquilani e Totti sono usciti dal campo un po' in anticipo rispetto agli altri. Il capitano ha accusato un fastidio muscolare agli adduttori della coscia destra. Per motivi precauzionali e' uscito dal campo, domani mattina sosterra' un provino.

Ma Spalletti, che conosce le gravi assenze che lamenta Wenger, ha massima fiducia nella sua squadra. "Stiamo bene cosi', non escludo a priori un assestamento del modulo, ma l'importante e' proseguire nel nostro cammino. Il tabu' inglese? Abbiamo vinto con loro in casa, siamo qui per cercare di vincere, sono pronto a scommettere su una nostra buona prestazione che faremo risultato. Abbiamo avuto un abbassamento del livello di rendimento all'inizio della stagione, ma e' successo anche a Juve e Milan. Ora dobbiamo esibire le nostre qualita' che sono molte ed avere la convinzione di essere forti". Massimo rispetto per Wenger e l'Arsenal. "Loro hanno grandi individualita', sono forti in difesa, hanno due esterni che scendono bene. E poi ci sono Van Persie, Nasri, Eboue, Vela. Hanno un buon collettivo al di la' degli assenti e hanno un'impostazione che esce dalla linea tradizionale inglese. Giocano palla a terra. Hanno avuto una situazione difficile da gestire per gli infortuni, ma anche sabato al di la' del pari hanno mostrato una buona condizione".

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky