24 febbraio 2009

Italian Job: il check-up alle rivali di Inter, Juve e Roma

print-icon
ita

QUI LONDRA. Come stanno Manchester United, Chelsea e Arsenal? A poche ore dall'avvio della due giorni Italia-Inghilterra, tutte le avversarie ai raggi X. Situazione generale, infermeria, chiave tattica, punti forti e deboli: ecco qua il referto

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

INTERVIENI NEI FORUM DI INTER, JUVE E ROMA E DELLA CHAMPIONS

SFIDA VIALLI E ROSSI, GIOCA A FANTACAMPIONI!


da Londra
Lorenzo Longhi

Arsenal-Roma, Inter-Manchester United, Chelsea-Juventus: comincia stasera la settimana della triplice sfida Inghilterra-Italia in Champions, tre gare da tutto esaurito che calamiteranno l’attenzione di centinaia di milioni di tifosi e telespettatori. Ma come stanno le avversarie delle italiane? Ecco un viaggio nella vigilia delle tre big d’Oltremanica.

ARSENAL
Situazione generale

Quinto in Premier League, ma a -6 dall’Aston Villa: la qualificazione ai preliminari di Champions è a forte rischio. I Gunners ancora in corsa in FA cup.
Up & down
Molto positivo il debutto di Arshavin, ma inutile in chiave Roma: il russo non può giocare in Champions. Preoccupa l’attacco, che è andato a segno una sola volta (il 28 gennaio contro l’Everton) nelle ultime quattro gare di Premier.
Infermeria
Adebayor tornerà disponibile al massimo per il ritorno dell’Olimpico, Eduardo - appena rientrato dopo un anno di assenza - si è bloccato di nuovo e, per un problema tendineo e salterà entrambe le gare con la Roma. Fuori causa anche Rosicky, Fabregas e Walcott, ancora non pronti.
La chiave tattica
Di fronte a una Roma senza difesa, la coppia d’attacco sarà formata da Van Persie e Bendtner: insieme, quando hanno giocato dell’inizio, i due non hanno mai segnato. Per questo Wenger ha chiesto gli straordinari a Denilson: «Sarà a centrocampo che dovremo vincere la gara», ha detto. Le ultime cinque. PL: Everton-Arsenal 1-1; PL: Arsenal-West Ham 0-0; PL: Tottenham-Arsenal 0-0; FA: Arsenal-Cardiff 4-0; PL Arsenal-Sunderland 0-0. Rumors. Il club pensa al futuro e si discute di Wenger, che ha il contratto in scadenza ed è appetito dal Real Madrid. Ma l’Arsenal non vuole perderlo.

CHELSEA
Situazione generale

Terzo in Premier League, dopo aver superato l’Aston Villa nel confronto diretto: l’era Hiddink è iniziata con il piede giusto. Blues qualificati anche ai quarti di FA cup.
Up & down
Nicholas Anelka sta vivendo un periodo particolarmente positivo: quattro reti nelle ultime due gare tra FA cup e Premier per altrettante vittorie. Sembra invece un incubo senza fine quello di Quaresma che, con il tecnico olandese, difficilmente vedrà il campo con continuità: sabato è rimasto tutto il tempo in panchina.
La chiave tattica
Hiddink ha immediatamente cambiato il sistema di gioco, passando dal 4-3-3 di Scolari al 4-4-2 e ridando fiducia a Drogba accanto ad Anelka: è parso subito un Chelsea più quadrato e adatto ad affrontare in maniera speculare la Juventus dell’ex Ranieri. Infermeria. Due gli infortunati illustri: Essien e Carvalho, che poco alla volta stanno recuperando dai rispettivi infortuni al ginocchio, ma non saranno disponibili a brevissimo termine. Le ultime cinque. PL: Chelsea-Middlesbrough 2-0; PL: Liverpool-Chelsea 2-0; PL: Chelsea-Hull City 0-0; FA: Watford-Chelsea 1-3; PL: Aston Villa-Chelsea 0-1. Rumors. Perdite per 448,5 milioni di sterline dal 2003, 67 solo nell’ultima estate: è “crisi” (virgolette d’obbligo) anche per Abramovich. "Finanzieremo il nostro prossimo mercato con le cessioni", ha detto lo chief executive dei Blues David Dein. Previsti dunque addii eccellenti.

MANCHESTER UNITED
Situazione generale
In campionato è un dominio quasi assoluto, da ieri a +7 sul Liverpool secondo: sembra un trionfo già scritto, proprio come accade all’Inter in Italia. I Red Devils sono ai quarti di FA cup e domenica giocheranno la finale di Carling Cup contro il Tottenham.
Up & down
La difesa è una garanzia assoluta: dallo scorso 8 novembre in avanti, lo United ha incassato appena 4 reti in totale, con una sequenza di “cleen sheet” disarmante che ha portato Van Der Sar a 1212 minuti di imbattibilità in Premier, record della competizione. Un record ancora aperto, perché in porta, sabato con il Blackburn, c’era Kuszczac. Difficile trovare oggi punti deboli, anche se stasera la difesa mancherà di uomini importanti come Vidic, squalificato.
La chiave tattica
Cristiano Ronaldo, Nani, Giggs, Tevez, Rooney, Berbatov: tra attaccanti puri e centrocampisti offensivi, Sir Alex Ferguson possiede uno straordinario ventaglio di scelta. Infermeria. Fuori causa Hargreaves per il centrocampo, Neville e Brown per la difesa. Le ultime cinque. PL: Man Utd-Everton 1-0; PL: West Ham-Man Utd 0-1; FA: Derby County-Man Utd 1-4; PL: Man Utd-Fulham 2-0; PL: Man Utd-Blackburn 2-1. Rumors. I tabloid inglesi insistono sullo sfida Ferguson-Mourinho, visto come l’unico uomo capace di interrompere il regno del tecnico dei Red Devils, e ne chiedono il ritorno. Valga il titolo del News of the world, su tutti: “Mour, please! Premier League needs Jose’s Special touch”.  

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky