11 marzo 2009

Champions, Inter e Roma: ci siamo. Mexes ko, Totti dal 1'

print-icon
tif

Tifosi dell'Inter a Manchester questo pomeriggio

Dopo l'eliminazione della Juve sale la tensione per le altre italiane, impegnate a Manchester e in casa contro l'Arsenal. I giallorossi perdono il difensore, al suo posto Spalletti potrebbe mandare in campo Diamoutene. Fischio d'inizio alle 20.45

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

GIOCA A FANTACAMPIONI

GIOVEDI' LA VIDEOCHAT CON VIALLI E ROSSI

INTERVIENI NEI FORUM DI INTER, ROMA E DELLA CHAMPIONS

Philippe Mexes è ancora febbricitante. Aumenta l'emergenza per Spalletti in vista della gara di questa sera con l'Arsenal, ritorno degli ottavi di finale di Champions League. Il tecnico giallorosso, già alle prese con tanti dubbi per i numerosi problemi fisici che affliggono molti dei suoi giocatori, si trova a dover fronteggiare anche il problema in difesa perché il difensore francese non ha ancora superato l'attacco febbrile che lo ha colpito ieri. Se la situazione dovesse rimanere così questa sera al posto di Mexes giocherà Diamoutene.

Atene, 23 maggio 2007: l'ultima vittoria di un'italiana su un'inglese, in campo neutro, vale al Milan la Champions League. Immagini di meno di due anni fa ma sembra passata una vita: da allora 12 partite e nessun successo del calcio italiano, e soprattutto nessun passaggio del turno.

Dopo l'eliminazione della Juve, insomma, il calcio italiano trema. Per molti la squadra di Ranieri era fra le tre italiane quella con maggior possibilità di passare, perché l'Inter se la deve vedere contro il fortissimo Manchester all'Old Trafford e e la Roma, oltre che con un Arsenal tornato a vincere e segnare, con una lista di infortunati infinita. Temiamo di restare fuori dalla Champions già dagli ottavi, mentre le inglesi sono già in due ai quarti.

Oltre al Chelsea l'impressionante Liverpool di Torres e Gerrard: la squadra di Benitez ha schiacciato l'avversario, non uno qualunque ma pur sempre il Real Madrid. Ha partecipato alla festa anche Andrea Dossena, l'unico italiano che per il momento può sorridere grazie al calcio inglese. Il Real è fuori per il quinto anno consecutivo agli ottavi di finale, una maledizione che continua e non è l'unico tabù legato agli ottavi: sono quattro anni di fila che anche i campioni in carica escono a questo punto del torneo. Se l'ultima vittoria di un italiana su un inglese è valsa una Champions, l'ultima Champions vinta dal Manchester paradossalmente vale una speranza in più per l'Inter.

Intanto, a Roma è allerta ultras e hooligan. Saranno più di 3500 i tifosi del'Arsenal questa sera allo Stadio Olimpico per la sfida con la Roma. Gli arrivi dei supporter dei Gunners sono cominciati già nella serata di ieri, il gruppo più nutrito però arriverà nel pomeriggio. La questura di Roma ha messo a punto il piano-sicurezza che prevede l'impegno di centinaia di agenti, schierati soprattutto nelle aree intorno allo stadio. Nel pomeriggio, le forze  dell'ordine monitoreranno anche la zona del centro storico, a cominciare da Campo de' Fiori e piazza del Pantheon. I tifosi inglesi verranno tenuti d'occhio per evitare contatti con i sostenitori della Roma. Dal canto suo l'Arsenal, nei giorni scorsi, ha distribuito un opuscolo nel quale vengono dati alcuni  consigli e zone da evitare ai propri tifosi.

"Se vi recate da soli allo stadio - si legge - sappiate che correte dei rischi. Non prendete il tram 2 e non attraversate a piedi Ponte Duca D'Aosta perché è un itinerario abituale degli  Ultras della Roma". Nel pomeriggio le forze dell'ordine effettueranno inoltre, come d'abitudine, la bonifica dei cassonetti, siepi e sponde del Tevere intorno all'Olimpico dove potrebbero essere nascosti armi e bastoni.

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky