12 marzo 2009

Italian flop: le risposte di Vialli&Rossi alla videochat

print-icon
ros

La coppia di "Attenti a quei due" ha spiegato agli utenti di SKY.it le motivazioni del tracollo europeo. Dalle pressioni troppo forti sulle squadre italiane alla quantità esorbitante di infortuni. LEGGI I COMMENTI

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

COMMENTA NEI FORUM

SFIDA VIALLI&ROSSI A FANTACAMPIONI

Tema caldo, l'eliminazione delle italiane in Champions League. Gianluca Vialli e Paolo Rossi hanno detto la loro rispondendo alle migliaia di messaggi degli utenti che hanno chiesto le motivazioni del tracollo europeo. Ma tanto altro: dal mercato allenatori alle ipotesi di acquisto delle grandi squadre per migliorare la tendenza, fino al parere su Donadoni come nuovo tecnico del Napoli.

Abbiamo perso a testa alta?

Rossi: Sì che siamo usciti a testa alta, lo Sporting è uscito bastonato, le nostre no, non abbiamo sfigurato.
Vialli: A livello di nazionale siamo più forti noi. Ma ora a livello di club hanno tolto il complesso di inferiorità

Con Nedved in campo la Juve avrebbe fatto meglio?
Rossi: Si avrebbe fatto qualcosa in più ma più che Nedved alla Juve sono mancati Camoranesi o Sissoko.

Mourinho ha sbagliato a togliere Stankovic?
Vialli: L'uscita sia stata dettata dal cercare di dare una diversa impostazione alla squadra, per passare dal 4-3-2-1 al 4-3-3. Mou voleva cambiare qualcosa per raddrizzare il risultato.
Rossi: io ci avrei pensato a toglierlo.

Cosa è cambiato dall'Inter di Mancini?
Vialli: Mancini ha fatto un lavoro straordinario, non è che si cambia e si vince. Moratti ha voluto cambiare soprattutto dopo quello che è successo col Liverpool l'anno scorso.
Rossi: E' cambiata la gestione della squadra, ma non a livello di gioco. Da un punto di vista tattico non è cambiato nulla.

All'Inter manca un centrocampista di peso e una punta?
Vialli: Uno come Lampard sarebbe stato veramente utile.

A Ibra piace avere un partner d'attacco?
Vialli: Secondo me sì.
Rossi: Tutti possono giocare con Ibra, il problema è trovare uno che si adatta a lui. Ad esempio Aguero. I miei due attaccanti preferiti sono sempre complementari. Ibra-Cassano sì.

L'unica squadra che può battere le inglesi è il Barça?
Rossi: A me è una squadra che piace tanto, ha un attacco stratosferico ma in difesa concede. Se si sistemano lì dietro possono andare fino in fondo.

Le inglesi battono le italiane perché hanno meno pressioni?
Vialli: C'è un calcio più gioioso, loro giocano dando tutto senza pensare a niente. Possiamo dire che per noi è un lavoro per loro è un gioco?
Rossi: La pressione prima e dopo la gara è diversa. il calcio italiano tra giornali, tv, tifosi, siamo sempre lì a discutere. Quando arriva il momento della verità loro non si tirano indietro.

Come fa Ferguson a creare una squdra in cui anche le stelle inseguono gli avversari?
Vialli: I comandamenti di Ferguson sono incisi nei muri. Quello è il suo calcio, se ai giocatori sta bene ok altrimenti vanno via

Julio Cesar e Van der Saar, ai rigori come sarebbe finita?
Rossi: Julio Cesar è il migliore al mondo, Van der Saar è migliorato ma avrebbe vinto l'Inter.

Come avrà reagito Mancini al ko dell'Inter?
Vialli: Io l'ho visto stamattina in macchina girare ancora con le bandiere del Manchester. Scherzi a parte, credo che comunque gli sia dispiaciuto

Sul Liverpool che ha battuto il Real?
Rossi: Il Liverpool non vorrei mai affrontarla. Le danno poco credito all'inizio ma poi sono sempre solidi.

Affetto dei tifosi inglesi con Mourinho?
Vialli: Succede spesso, Mou è ammirato in Inghilterra. Quando arrivò in Inghilterra fu un terremoto, Il 90% dei tifosi inglesi lo ha apprezzato.

Mi spiegate come si fa tecnicamente a tirare un rigore come quello di Vucinic?

Rossi: Secondo me è rimasto imbambolato. Ha cambiato idea all'ultimo secondo, non si sa, un rigore da non menzionare.
Vialli: Per me voleva tirarlo centrale sperando che il portiere si buttasse. Era troppo lento però.

Sul tema delle italiane incerottate..
Rossi: Tantissimi infortunati, non so di chi è la colpa, la Roma ha giocato in condizioni eroiche. Totti col tutore, Juan infortunato, Pizarro, Aquilani che è entrato, De Rossi e Perrotta out, Mexes con la febbre. Più di così non poteva fare.

Come fanno gli altri a essere così preparati?
Vialli: In Italia c'è migliore preparazione, la differenza è che quando in Italia si gioca una gara a livello mentale sembra che ne abbiamo giocate tre.

Non era meglio iniziare con Adriano?
Rossi: No, Mou ha schierato due punte, perché c'era Balotelli, Adri ha fatto il suo.

Il pianto di Totti significa che la roma non sarà in Champions?
Rossi: Io penso che per lui significasse qualcosa di speciale giocare la finale a Roma. E' un'altra opportunità che ha perso.

Menez al posto di Baptista?
Vialli: La bestia è bestiale, quando gioca bene lo fa in maniera determinante ma quando gioca male, fa davvero male. Menez non so se ieri fosse la scelta giusta.

Giovinco meriterebbe più spazio o è ancora povero in personalità?
Rossi: Non è povero di personalità e meriterebbe di giocare di più, forse non è ancora pronto per avere più spazio.

Tra Messi e Ronaldo chi compreresti?
Vialli: Tutti e due se avessi i soldi
Rossi: Un altro attaccante che comprerei è Eto'o.

Donadoni al Napoli può fare bene?

Vialli: Reja ottima persona bravo allenatore vorrei che ci ricordassimo di quello che ha fatto. Donadoni crea un bilanciamento tra un entusiasmo eccessivo dei napoletani e la sua calma.
Rossi: Per Donadoni pesa l'esperienza in Nazionale, questa è invece un'esperienza che lo fa maturare.

Ancelotti a Roma al posto di Spallleti?
Rossi: Io non la vedrei male come cosa. Io sono del parere che dopo 4 anni un allenatore sulla sua panchina ha fatto il suo tempo. Io credo che non sia una cosa così irreale.

Ancora finale tutta inglese?
Vialli: Molto dipenderà dai sorteggi perché verranno decisi i quarti e le semifinali, c'è grande probabilità, l'unica che si può inserire è il Barcellona.

Dopo l'eliminazione calcio italiano è più bello del mondo?
Rossi: Io se vedo la Premier League mi diverto, se guardo qualsiasi partita dell'italiano non mi diverto tanto. Quello italiano non è il più bello del mondo.

Il problema dell'Inter sono i giocatori?
Rossi: Si e no. Possiamo dire che all'Inter manca ancora qualcosina, qualche innesto.

Santon tanto forte da Nazionale?
Rossi: Un po' presto, facciamogli fare un'annata intera perché dopo questi periodi ci sono contraccolpi ma in prospettiva è validissimo.
Vialli: Ha potenzialità, mi piace come lo sta gestendo Mourinho.

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky