10 settembre 2009

Materazzi: Ibra? Va ignorato. Moratti: ma no, è fatto così

print-icon
mor

Materazzi lancia l'urlo di guerra: Ibra dovrà avere il fatto suo in Champions a San Siro...

Si scalda già la sfida tra Inter e Barcellona (mercoledì su SKY). Matrix non ha gradito le dichiarazioni di Ibrahimovic, convinto che l'Inter abbia vinto tre scudetti in tre anni grazie a lui. Il presidente smorza la polemica. GIOCA A FANTACAMPIONI!

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

FANTACAMPIONI, SI RIPARTE: GIOCA SUBITO

GUIDA TV: INTER-BARCELLONA SU SKY

Marco Materazzi non sembra proprio aver gradito le dichiarazioni di Ibrahimovic, convinto che l'Inter abbia vinto tre scudetti in tre anni sul campo solo grazie alla sua presenza. "Grazie Ibra per i tre scudetti, ci vediamo mercoledì", ha detto il difensore nerazzurro rispondendo ai cronisti all'Arena civica di Milano, dove è intervenuto per incontrare le squadre partecipanti alla Homeless World Cup.

Mercoledì si giocherà Inter-Barcellona, prima gara di Champions e Materazzi si augura che i tifosi accolgano l'ex Ibrahimovic con indifferenza. "La cosa che può più far male a una persona è l'indifferenza - ha detto il campione del mondo -  lui ci ha aiutato a vincere tre scudetti, ma noi eravamo una  squadra".

"Rientra nelle sue caratteristiche, quelle che ci hanno fatto vincere tre scudetti: mi avrebbe sorpreso detto da altri, ma non da lui". Il presidente dell'Inter, Massimo Moratti, invece commenta così le parole di Zlatan Ibrahimovic. Parlando a margine della presentazione della Coppa del Mondo Intercampus a Firenze, Moratti ha proseguito dicendo che quelle dell'attaccante svedese "non sono parole ingenerose perché ora lui è un giocatore del Barcellona e non ho nessuna antipatia nei suoi confronti anche se spero che in Champions la mia squadra vinca contro la sua". Per quanto riguarda l'accoglienza che i tifosi nerazzurri  otrebbero riservare al loro ex beniamino, Moratti ha spiegato che "non sarebbe scandaloso se ci saranno dei fischi da parte del pubblico. Ma credo che in fondo al cuore gli interisti  abbiano un buon ricordo di Ibra".

A stretto giro di posta risponde a Ibra anche un ex compagno, Amantino Mancini. E non sono parole al miele. "L'Inter - spiega l'ex romanista ai microfoni di Sky Sport 24 - esiste da 100 anni e ha vinto già in passato". "Secondo me - continua Mancini - è stato un po' provocatore ed esagerato, noi diciamo quello che pensiamo rispetto alla sua dichiarazione, ma non è come dice lui".

Inter-Barcellona è già cominciata anche nelle parole di Thiago Motta, che ricorda al nuovo
attaccante blaugrana che "nel calcio non vince uno solo". Intervistato da Tuttosport, il centrocampista italo-brasiliano, ripresosi completamente dopo il leggero infortunio rimediato nel derby, rilancia le ambizioni nerazzurre: "Noi come il Barça? Non vogliamo ispirarci a nessuno. L'Inter deve essere solo...l'Inter. Per vincere, soprattutto in Europa, dobbiamo trovare una nostra identità. Tutti parlano del Barcellona perché l'anno scorso ha vinto tutto, altrimenti avrebbero cambiato tutto. Il calcio è cosi'".

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE 

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky