19 ottobre 2009

Milan alla Corte Reale con un SuperPippo in più

print-icon
ron

Il rigore con cui Ronaldinho ha consegnato il pari al Milan contro la Roma

Almeno per 45 minuti contro la Roma è sembrato una squadra. Ma mercoledì in Champions sarà un'altra storia. Manca Ronaldo, ma Kakà si prepara. E Inzaghi mette in valigia la tuta da super eroe... GUARDA LA MOVIOLA E I GOL GRATIS, GIOCA A FANTACAMPIONI!

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

GUARDA TUTTI I GOL DELLA CHAMPIONS LEAGUE

SFIDA VIALLI & ROSSI, GIOCA A FANTACAMPIONI

COMMENTA NEL FORUM DEL MILAN

GUARDA GRATIS I GOL DI MILAN-ROMA


E' un'esplosione di gioia Leonardo dopo il gol del sorpasso (GUARDA GLI HIGHLIGHTS), che regala la vittoria al suo Milan dopo un mese di frustrazioni. Pato si è sbloccato, Ronaldinho si è confermato in un buon momento. Almeno per 45 minuti il Milan è sembrato una squadra. E nel freddo di San Siro, a -7 dalla prima in classifica, è uscito dal letargo.

Ma è presto per cantare vittoria. Un altro banco di prova è già pronto. E che banco. Il Real Madrid di Kakà. Alias una fabbica da gol: 21 reti segnate in 8 giornate in Spagna, contro le 6 del Milan. Milan che, guarda caso, ha un problema portiere: Storari è stato bloccato dal mal di schiena, e potrebbe non farcela. Dida contro la Roma non ha fatto male, ma non dà ancora garanzie.

Per fortuna del Milan, Cristiano Ronaldo non ci sarà. Ma Kakà ha giocato poco nell'ultima di Liga proprio in vista del Milan. Per lo stesso motivo Inzaghi è partito dalla panchina, salvo dover indossare la tutina da Superpippo nella ripresa. Qualche minuto in più rispetto al previsto non fermeranno certo l'attaccante, che a Madrid si troverà di fronte il grande rivale europeo: Raul. Il testa a testa tra i due per diventare il migliore marcatore di sempre è più vivo che mai: 68 a 66.

Nell'ultimo incontro al Bernabeu, stagione 2002-2003, Raul fu protagonista con una doppietta: il Real  vinse 3-1,ma a fine stagione il Milan alzò la Coppa dei Campioni grazie all'Inzaghi rossonero più prolifico di sempre: 30 gol in totale. Altri tempi. Adesso il Milan deve pensare solo a non perdere altri punti, dopo la sconfitta interna contro lo Zurigo. Leonardo deve fare i conti con due defezioni: Storari infatti non è stato convocato a causa del  problema muscolare alla coscia sinistra che gli ha fatto saltare  anche la partita di ieri contro la Roma. Non convocato anche Gennaro Gattuso, tornato malconcio dagli  impegni con la Nazionale e alle prese con il lavoro di recupero per il fastidio al ginocchio. Partirà per Madrid Ignazio Abate, uscito ieri all'intervallo per una distorsione alla caviglia. Da definire il modulo. Impensabile presentarsi alla Corte Reale con il 4-3-3 che ha funzionato contro la Roma.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky