20 ottobre 2009

Galliani e Leonardo: a Madrid senza sudditanza psicologica

print-icon
leo

Il tecnico rossonero Leonardo in panchina durante Milan-Zurigo

L'ad e l'allenatore rossonero credono nell'impresa in Champions League contro il Real: "Il gruppo è compatto e c'è l'assoluta disponibilità al sacrificio da parte di tutti i giocatori". GIOCA A FANTACAMPIONI E GUARDA TUTTI I GOL DELLA CHAMPIONS

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

GUARDA GRATIS TUTTI I GOL DELLA CHAMPIONS

SCOPRI IL NUOVO FANTACAMPIONI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

Parla Galliani - Il Milan va a Madrid per giocare contro il Real "senza sudditanza psicologica". Ha usato questa espressione l'amministratore delegato rossonero Adriano Galliani alla partenza della squadra dall'aeroporto di Malpensa. "Tutte le tv del mondo domani manderanno in onda questa sfida - ha sottolineato Galliani -. E' la partita delle partite, con due squadre che assieme hanno vinto 16 tra Coppe dei campioni e Champions League. Certamente non andiamo a Madrid in sudditanza psicologica". Galliani ha sottolineato che la partita con la Roma "è stata fondamentale per la classifica, per l'autostima e per tutto. La squadra ha giocato bene nel secondo tempo, aldilà di episodi contestati e contestabili". A proposito dell'esultanza del tecnico Leonardo durante la partita, Galliani ha detto: "Leo sta soffrendo quindi è normale".

L'allenatore rossonero - E proprio il tecnico del Milan Leonardo non esclude di riproporre contro il Real Madrid la formazione vista nel secondo tempo contro la Roma in campionato, con Seedorf, Ronaldinho, Pato e Inzaghi. "Devo pensare", ha ripetuto più volte rispondendo ai giornalisti prima dell'imbarco della squadra dall'aeroporto di Malpensa per la trasferta di Champions League. L'allenatore rossonero ha sottolineato che con il rientro di Borriello ha tutti gli attaccanti a disposizione e che vede nei suoi uomini "una disponibilità assoluta" ad essere schierati a ruoli diversi di partita in partita. Alla domanda se si accontenterebbe del pareggio domani sera al Bernabeu, Leonardo ha risposto ridendo di gusto. Il tecnico brasiliano ha ricordato di aver giocato nello stadio del Real quando era in forza al Valencia. "C'era Guus Hiddink in panchina e ci faceva giocare alla grande". Massimo Oddo ha assicurato che il Milan va a Madrid "per giocarsela a viso aperto", senza curarsi di alcuni pronostici che danno largamente favorito il Real "parla sempre il campo", ha detto il difensore rossonero. "Sarà dura, ma sarà una grande partita e speriamo di fare bene", ha dichiarato il centrocampista Marek Jankulovski.

Arrivederci al 2010 - Oguchi Onyewu verrà sottoposto ad intervento chirurgico dopo la rottura del tendine rotuleo del ginocchio sinistro, riportata nel corso di Stati Uniti-Costa Rica, ultima gara di qualificazione ai Mondiali del 2010. Il difensore del Milan, secondo quanto riportato dalla stampa statunitense, verrà operato domani dal medico della nazionale a stelle e strisce, Bert Mandelbaum. Lunghi i tempi di recupero per il 27enne difensore centrale che in estate ha firmato un triennale con il Milan, ma che finora ha giocato una sola gara in rossonero.

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky