02 novembre 2009

Juve, aria di riscatto. Ferrara: firmo solo per la vittoria

print-icon
spo

Ciro Ferrara vuole una reazione dai suoi dopo il ko in campionato contro il Napoli

Dopo il ko in campionato contro il Napoli, l'allenatore dei bianconeri vuole una bella reazione dai suoi: "Contro il Maccabi non ci dovrà essere rabbia per rifarsi, ma solo la giusta carica". GIOCA A FANTACAMPIONI, GUARDA I GOL DELLA CHAMPIONS

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

GIOCA A FANTACAMPIONI

GUARDA TUTTI I GOL DELLA CHAMPIONS

GUIDA TV: COSI' MACCABI-JUVE SU SKY SPORT

Rimboccarsi le maniche e ripartire. La sconfitta interna con il Napoli ha fatto male, ma la Juventus deve lasciarsela alle spalle e rimanere concentrata solo sulla gara contro il Maccabi Haifa perché sbagliare anche quella potrebbe compromettere l'intera stagione dei bianconeri: "Ogni partita ci mette di fronte a situazioni differenti - ha detto Ferrara alla vigilia della sfida - e lo abbiamo notato nelle ultime due gare. Contro il Maccabi non ci dovrà essere rabbia per rifarsi del risultato contro il Napoli, ma la giusta carica e la giusta attenzione per proseguire il nostro cammino in Champions". E a chi gli chiedeva dell'importanza di avere in squadra il portiere più forte al mondo, Ferrara è stato chiaro: "Buffon ce lo teniamo stretto".

Prove di appello non sembrano essercene più, ma la tranquillità e i sorrisi che Ferrara mostra ad ogni occasione sono sempre gli stessi: "Affrontiamo questo periodo con la stessa serenità e la stessa attenzione che c'era ancora prima che iniziasse la stagione. So bene quali sono i nostri obiettivi e le nostre potenzialità e cercherò di tirarle fuori insieme ai ragazzi. Non è cambiato nulla rispetto all'inizio per quanto riguarda la pressione che avverto". Non è cambiato nulla ma c'è bisogno di un segnale forte nei confronti di tifosi, stampa e della società stessa: "Dobbiamo trovare continuità di rendimento e di attenzione anche all'interno della stessa gara. Per rendere al massimo come contro la Sampdoria c'è bisogno di grande attenzione da parte di tutti. Gli errori li commettono tutti, ma dobbiamo cercare di sbagliare il meno possibile".

E allora ecco che in situazioni come queste vengono tirati fuori anche i classici "scheletri dagli armadi". Uno su tutti, Pavel Nedved: "Pavel è e resterà sempre uno dei più grandi calciatori della storia della Juventus, ma ha preso questa decisione e va rispettata - ha commentato Ferrara in merito al ritiro del biondo di Cheb - La Juve ha fatto grandi acquisti e speriamo possano contribuire a fare rande la squadra come ha fatto Pavel. Del Piero purtroppo manca da inizio stagione e noi abbiamo avuto qualche problema dal punto di vista degli infortunati. Mi auguro di riaverlo al più presto in buone condizioni fisiche e che possa darci una mano come ha sempre fatto". Aspettative senza esitazioni: "Firmerei solo per la vittoria".

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky