25 novembre 2009

Ferrara fa mea culpa: "Il Bordeaux ci è stato superiore"

print-icon
tif

Ancora poco felici i cori intonati da una parte dei tifosi della Juventus presenti a Bordeaux

Dopo il ko in Francia il tecnico della Juve non cerca scuse: "Non abbiamo fatto sicuramente bene, ma contro il Bayern vogliamo vincere". Ancora cori contro Balotelli, la società: condanniamo ogni forma di razzismo. TUTTI I GOL DELLA CHAMPIONS DA SKY SPORT

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

GUARDA TUTTI I GOL DELLA CHAMPIONS

COMMENTA NEL FORUM DELLA JUVE


"Paradossalmente abbiamo subito il gol quando stavamo giocando meglio, abbiamo sofferto moltissimo sulle punizioni e i calci d'angolo. I gol sono arrivati su palle inattive. Dovevamo evitare falli al limite dell'area di rigore, invece ne abbiamo fatti tantissimi, ma il Bordeaux ci è stato superiore". Questo il commento a caldo, fatto dai microfoni di SKY, dal tecnico della Juve Ciro Ferrara alla brutta prestazione dei suoi contro il Bordeaux.

"Troppe disattenzioni su  palla inattiva le abbiamo avute di sicuro - continua Ferrara -. Sul primo gol la marcatura non e' sta assolutamente fatta. Su queste situazioni c'é un'unica cosa da fare, prestare la massima attenzione". Ora per la qualificazione diventa decisiva la sfida con il Bayern. "E' chiaro che dispiace, perché volevamo chiudere il discorso qualificazione stasera - ammette Ferrara -, ma non lo abbiamo meritato in questa gara, quindi, andiamo a giocarcela in casa contro il Bayern. Sarà una bella partita, che vogliamo vincere, non vogliamo pareggiarla".

Com'è andato Del Piero? "La condizione di Del Piero? Non credo sia questo il problema, la squadra ha sofferto e anche lui ha patito questa grossa spinta del Bordeaux. Non sono assolutamente soddisfatto, non solo di Del Piero, ma della Juventus".

Non si placa la furia dei tifosi della Juventus contro l'Inter e contro Balotelli. I circa trecento ultrà presenti allo stadio di Bordeaux prima della partita hanno di nuovo intonato il coro: "Se saltelli, muore Balotelli" e hanno inveito verbalmente contro i nerazzurri. Il ds Alessio Secco è andato sotto la curva per far cessare i cori Quando l'altoparlante ha ricordato che "su questo campo è bandito il razzismo", in tutta risposta, si è levato un coro ancora più pesante: "Un negro non può essere italiano", senza nominare esplicitamente nessuno. Era lo stesso coro che l'anno scorso portò alla squalifica del campo della Juventus, poi commutata in match a porte chiuse. Il presidente bianconero, Jean Claude Blanc, dai microfoni di SKY, ha ribadito per l'ennesima volta che la società bianconera è contraria a ogni forma di razzismo. Il Ds Alessio Secco è andato sotto la curva bianconera a dire ai tifosi che se continuano con i cori razzisti, c'e' la minaccia di squalifica internazionale per la Juventus.

GIOCA A FANTACAMPIONI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky