18 dicembre 2009

Quel tesoro della Champions: caccia a 50 milioni di euro

print-icon
sol

I guadagni della Champions league fanno moltissima gola ai club europei

L'Italia, con 3 squadre che la scorsa stagione si sono qualificate per la fase di eliminazione e 4 squadre presenti quest'anno, ha incassato 104 milioni di euro. Fiorentina in testa ai guadagni di quest'anno. TUTTI I GOL DELLA CHAMPIONS DA SKY SPORT

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

TUTTI I GOL DELLA CHAMPIONS DA SKY SPORT

Cinquanta milioni di euro. E' la cifra che potranno guadagnare i club qualificati agli ottavi di  finale della Champions League in base ad nuova ricerca commissionata da MasterCard, sponsor ufficiale del torneo. Il professor Simon Chadwick, tra i massimi esperti mondiali in business dello sport e docente di Sport Business Strategy e Marketing alla Coventry University Business School, ha spiegato che "la  Champions League vale più di 6 miliardi di euro per l'economia europea, con l'Italia, l'Inghilterra e la Spagna che godono della maggiore spinta economica negli ultimi 12 mesi. Questo vuol dire che il rendimento annuale della Champions League è paragonabile all'ultima finale della World Cup tenutasi in Germania".

L'Italia, con 3 squadre che la scorsa stagione si sono qualificate per la fase di eliminazione e 4 squadre presenti nei gironi di quest'anno, ha guadagnato 104.007.000 euro. In particolare, nell'attuale edizione del torneo sorride la Fiorentina con 11,1 milioni di euro. Inter e Milan si attestano a 9,9 milioni. La Juventus,  l'unica rappresentante eliminata nel primo round, si ferma a 9,5 milioni.

La ricerca portata avanti da MasterCard considera una serie di  fattori: il premio Uefa in denaro, una percentuale sul profitto commerciale del torneo (proporzionata ai diritti televisivi),  l'incasso dei biglietti venduti; le entrate commerciali e di  marketing, (incluse attività di sponsorship, merchandising, vendita  di cibo e bevande) e il conseguente incremento di valore della  squadra.

La Uefa assegna 3,8 milioni di euro a ogni  squadra che si qualifica alla Champions League, più 3,3 milioni per  uelle che partecipano ai gironi (550.000 a partita). Durante i gironi ogni team può ricevere 800.000 euro a vittoria o 400.000 a pareggio. Raggiungendo la prima fase ad eliminazione diretta, si incassa una vincita istantanea di 3 milioni di euro. A margine, la qualificazione per la fase ad eliminazione diretta assicurerà un premio Uefa in denaro di 14,9 milioni di euro.

In base al successo commerciale del torneo, la Uefa può aggiungere un premio ai dipendenti dei club compresi nella fase dei gironi, che, secondo la ricerca condotta da MasterCard, ammonta approssimativamente a 12 milioni di euro a squadra. Lo studio indica  inoltre che la vendita dei biglietti genera un rendimento di circa 8,55 milioni ai team dei gironi, le attività di marketing e commerciali favoriscono entrate per circa 6 milioni di euro, mentre la sola qualificazione alla fase di eliminazione fa incrementare il valore della squadra di circa 5 milioni di euro.

Questo significa che mediamente attraverso la qualificazione ai  gironi si genera una spinta economica che può essere così divisa:  8% del premio in denaro, 24% del profitto commerciale Uefa, 20%  dell'incasso dei biglietti venduti, 16% delle entrate commerciali e di marketing e 12% legato al maggiore valore della squadra.


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky