08 marzo 2010

Beckham: "Torno all'Old Trafford senza paura". Pato in forse

print-icon
bec

L'abbraccio tra Beckham e Rooney al termine della gara di andata (foto Richiardi)

Il David di Milanello presenta così il match di mercoledì: "Non sono nervoso, ma contento. Sarò sempre un tifoso del Manchester e questa è la prima volta in vita mia che desidero che perda". GIOCA A FANTACAMPIONI! I GOL DELLA CHAMPIONS DA SKY SPORT

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

I GOL DI MILAN-MANCHESTER A S.SIRO

GIOCA SUBITO A FANTACAMPIONI!

COMMENTA NEL FORUM DEL MILAN

David Beckham torna all'Old Trafford dopo sette anni da avversario. L'ex Manchester United, tornato in forza al Milan dallo scorso gennaio, è pronto a sfidare il suo ex club nel secondo match degli ottavi di ritorno di Champions League. Il centrocampista inglese, in esclusiva ai microfoni di Milan Channel, presenta così il match di mercoledì: "Non sono nervoso ma contento perché per la prima volta dopo tanti anni potrò ritornare a Manchester e scendere in campo. Potrò reincontrare tanti amici e tutte le persone che mi hanno sostenuto per tanti anni. E' sempre stato il mio sogno poter giocare nel Manchester e non mi sarei mai aspettato di poter giocare con una maglia diversa. Adesso, tornare a Manchester da giocatore del Milan, sarà emozionante.

Sarò sempre un tifoso del Manchester e questa, forse, è la prima volta in vita mia che desidero che perda. Chi sogna di giocare nel Manchester United non deve farlo con lo scopo di guadagnare tanti soldi, di diventare ricco, ma deve farlo per l'orgoglio di giocare nel Manchester United. Questo è quello che desideravo da bambino: era l'unico club per cui volevo giocare. E' una grande squadra, e come il Milan, è una grande famiglia. La prima cosa che mi ha detto Sir Alex Ferguson? Di lavorare sodo. Dà molti consigli ai giocatori ed è uno dei migliori allenatori di calcio. Proteggeva i suoi giocatori, ma mi faceva capire quando sbagliavo. L'Old Trafford è uno dei primi stadi al mondo che spaventa gli avversari ma se mercoledì sera giocherò non sarò spaventato, ma eccitato in ogni caso perché ho giocato in quello stadio per molti anni e so cosa voglia dire essere un giocatore del Manchester United. So cosa significhi per gli avversari giocare lì. Il Milan ha molta esperienza in Europa, è uno dei migliori club al mondo".

"Giocare all'Old Trafford è sempre difficile. E' difficile vincere - precisa l'inglese - soprattutto 2-0. Noi sappiamo che dovremo giocarcela bene, fare buoni passaggi e creare molte azioni, abbiamo molti giocatori che possono segnare. Siamo consapevoli del fatto che sarà una gara molto difficile, ma niente è impossibile. Sono sicuro che Rooney giocherà, penso che abbia avuto un po' di problemi negli ultimi giorni, ma ha avuto tutto il weekend per recuperare. Lui e' un ottimo giocatore e vorra' partecipare alla sfida. Alex Ferguson schiererà sicuramente la miglior formazione possibile". Infine il fuoriclasse inglese giudica il lavoro del tecnico brasiliano del Milan, Leonardo. "E' un grande allenatore. Ha grande esperienza come giocatore e da allenatore gode di grande rispetto da parte dei suoi giocatori e dalla societa'. Essere allenatori del Milan e' un lavoro molto difficile e lui lo sta facendo bene".

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky