10 marzo 2010

Rabbia viola: cori contro Platini. Frey: abbiamo dato tutto

print-icon
cha

Il pubblico della Fiorentina prima del match contro il Bayern Monaco

L'uscita dal campo delle squadre è stata accompagnata dai cori dei tifosi della Fiorentina contro il presidente della Fifa per gli errori arbitrali dell'andata. Deluso il portiere viola: "Peccato e ingiusto finire così". I GOL DELLA CHAMPIONS DA SKY SPORT

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

I GOL DELLA CHAMPIONS DA SKY SPORT

GIOCA SUBITO A FANTACAMPIONI!

COMMENTA NEL FORUM DELLA FIORENTINA


Ecco le parole di Frey a Sky: "C'è tanta rabbia e delusione, ma dopo stasera non ci sono tanti rimpianti. Abbiamo fatto il massimo, purtroppo la vittoria non è bastata. Viene da pensare adesso che l'1 a 1 la sarebbe stato una cosa diversa...ma usciamo lo stesso a testa alta. Si, c'è rabbia perchè abbiamo fatto davvero una grande prestazione. Siamo orgogliosi, purtroppo bastava poco per poter andare avanti. Non abbiamo raggiunto l'obiettivo, ma non per demerito nostro. I gol subiti? Era una giornata particolare, c'era molto vento. Sono stati tiri angolati. Giocare con il vento contro era impressionante, il tiro di Robben era velocissimo. Ha preso velocità la palla appena toccato terra. Ci siamo detti che questi sono giocatori con queste qualità grandissime. Le critiche finchè sono costruttive vanno bene. Come giudico questa stagione? Una annata particolare, molto difficile. Ci sono ancora gare di campionato che non saranno facili. Dobbiamo stringere i denti, metterci a posto a livello matematico e poi vediamo. E'stata una stagione lunga e piena di impegni. Cosa ho detto a Ribery? Cose nostre".

Cori contro il presidente della Uefa, Michel Platini, sono stati intonati dai tifosi della Fiorentina, in particolare, dalla curva Fiesole, al termine della gara contro il Bayern Monaco, finita 3-2 per i viola, che però vengono eliminati dalla Champions in virtù della sconfitta subita a Monaco, all'andata, per 2 a 1. Una sconfitta maturata da un gol nel finale di Klose, in clamoroso fuorigioco, ma convalidato dall'arbitro norvegese Ovrebo e dal suo assistente, fra le proteste vibranti dei giocatori della Fiorentina. Una decisione che ha provocato rabbia nel clan viola, anche nei confronti della Uefa per la scelta, all'andata, del direttore di gara, che ha condizionato l'andamento degli ottavi.

Molto deluso anche il presidente Della Valle: "Peccato perchè abbiamo fatto vedere come si gioca a calcio. La verità è questa: usciamo vincendo, usciamo per la complicità di Ovrebo all’andata, chiuso. Io ne esco a testa alta, ma soprattutto Firenze deve essere orgogliosa di questi ragazzi, questa sera abbiamo fatto vedere come si gioca un ottimo calcio alla pari, con una grandissima squadra. Non serve a niente, però serve per ripartire e ricominciare in campionato in un momento difficile. Sono incredulo ancora, vedere la nostra squadra fare questo calcio e trovarsi in classifica con i punti che si trova. I tifosi sono arrabbiati: urlavano “ladri” e anche contro Platini. Capisco i tifosi che si devono anche sfogare, perché uscire così questa sera, vincere 3-2 e non pensare all’andata si fa fatica. Io ero convinto di farcela, però il calcio è questo, non sono né il primo né l’ultimo Presidente che rimane deluso da queste cose. L’intenzione di questa società è quella di riproporsi l’anno prossimo ancora più forte per conquistare certi risultati? È dura recuperare, siamo un po‘ fuori dalla Champions adesso, però c’è l’Europa League, c’è la Coppa L’amarezza è tanta, però mi piace aver fatto vedere che la Firoentina sa fare questo bel calcio.

Cesare Prandelli ha aparlato in conferenza stampa: "Quando abbiamo iniziato questa avventura abbiamo fatto grandi cose poi siamo andati in emergenza per infotni e affrontato tantissime partite in pochi giorni abbiamo chiesto sacrifici ai giocatori come stasera, penso a Vargas che aveva problemi stasera. Se questo è lo spirito usciamo a testa alta anzi di più, su 8 gare ne abbiamo vinte 6 e mai proponendo calcio alla vecchia maniera. Ci siamo confrontati come volevamo cn decisione, coraggio, siamo stati eliminati da un gol e siamo qui a cmmentare questa elimnazione che arrivqa anche con un off side di due metri. L'arbitraggio e la gestione cartellini? Sinceramente dico che nn ho visto cose particolari. Se vogliamo trovare un difetto dico che nel doppio vantaggio dovevamo mantenere più equlibrio e compattezza di squadra. Sul primo gol abbiamo perso una alla corta e ci siamo scoperti però certe cose le trovi con l'esperienza. La differenza l'hanno fatta loro giocatori importanti. Di personalità e lucidità. Si riparte recuperando più giocatori possibile ho fatto i complimenti alla squadra, ci mancherebbe.  La panchina? Siamo comunque in emergenza, chi è arrivato è interessante e di prospettiva, ma non hanno padronanza di movimenti, in pochi giorni non si danno certe conoscenze, ho pensato a dei cambi, ma avevo gicoatori che erano sempre al limite, tipo Natali che è sato strardinario, a fine primo tempo aveva problemi, lo stesso Felipe avevqa capogiri e anche Vargas è stato straordinario, sono due mesi che gli chiediamo sacrifici. Personalmente sono amareggiato è chiaro, ma quando vieni eliminato in questo modo un allenatore è orgolglioso di ciò che ha fatto. Sono soprattutto orgoglioso perchè i ragazzi hanno fatto lapartita come l'avevamo preparata, il mio lavoro è stato più che soddisfacente.

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky