10 marzo 2010

Leonardo: "Sconfitta pesante, ma senza ripercussioni"

print-icon
leo

Leonardo conta i gol del Manchester: qui siamo a due, alla fine saranno quattro (Foto AP)

Il tecnico del Milan prova ad analizzare il 4-0 subito a Manchester nel ritorno degli ottavi di Champions: "Loro sono partiti forte, noi ci credevamo. Ambrosini centrale? Bonera si è infortunato". I GOL DELLA CHAMPIONS DA SKY SPORT

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

I GOL DELLA CHAMPIONS LEAGUE

LE PAGELLE DI MANCHESTER UNITED-MILAN

"Ci sono tante cose da analizzare ma non è il momento. La gara d'andata poteva essere diversa, ma adesso analizziamo una vittoria nella del Manchester". Il tecnico del Milan Leonardo commenta così la pesante sconfitta di Manchester, uguale solo a quella di qualche anno a La Coruna contro il Deportivo. Le assenze maturate all'ultimo momento hanno certamente pesato. "Tutto pesa, ma adesso non è il momento di stare a valutare tutto quello che è successo, ogni gara ha la sua storia, questa gara ha avuto la sua storia, certo la gara d'andata ci ha condizionato. Abbiamo preso gol subito all'inizio, loro sono partiti forte. Ripercussioni? Credo di no, la squadra è matura, ci sarà un'analisi lucida cercando di capire il perché ma lo faremo internamente, questa è una squadra che ha fatto belle cose quest'anno anche in Champions. Ora siamo a 4 punti dall'Inter a 11 gare dalla fine, stiamo facendo bene. La gara di oggi sarà impossibile da dimenticare, ma va considerata per quello che è stata. Adesso pensiamo al campionato".

Eppure Leonardo ci credeva, pensava possibile la rimonta. "Dopo la gara in casa ci credevo tanto, perché il modo con cui avevamo giocato ci faceva sperare. Non siamo partiti per stravincere tutto, ma per fare bene e lo stiamo facendo, oggi è una sconfitta pesante ma contro un'ottima squadra. L'obiettivo era di costruire qualcosa, cercare di riorganizzare una squadra ed un'identita di gioco e cercare di fare il meglio possibile, ma siamo il Milan e dobbiamo ambire a cose importanti".

Leonardo spiega anche cosa è successo nell'intervallo e spiega il perché di Ambrosini centrale di difesa al posto di Bonera. "Perdevamo 1-0 e dovevamo comunque fare 3 gol. L'idea era di inserire Seedorf e spostare il baricentro della squadra, poi si è fatto male Bonera ed uno dei cambi era il suo. A quel punto dovevamo scegliere se fare un cambio di un centrale per un centrale o mettere Ambrosini centrale e riservarci un cambio per dopo e così è stato".

COMMENTA NEL FORUM DEL MILAN

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky