21 maggio 2010

Moratti fiducioso: "Stessa atmosfera delle finali vinte"

print-icon
mor

Massimo Moratti e José Mourinho, uniti per l'assalto finale alla Champions prima della separazione

L'Inter si è allenata per 40 minuti davanti al suo presidente che ha salutato José Mourinho e i giocatori. Formazione ancora top secret. Il numero 1 nerazzurro è in trepidazione: "E' il giorno più importante". GUARDA IL VIDEO E I GOL DELLA CHAMPIONS

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

SCOPRI LO SPECIALE CHAMPIONS

L'ALBUM DEL CAMMINO DELL'INTER IN CHAMPIONS

INTER CAMPIONE D'ITALIA: SFOGLIA L'ALBUM

I GOL DELLA CHAMPIONS DA SKYSPORT

Parla il presidente - Prima dell'allenamento dell'Inter, Massimo Moratti ha stretto la mano e dato una pacca sulla spalla a José Mourinho. "Non era certo un addio - ha detto - lui risponde sempre con la stessa professionalità e sono sicuro che domani farà bene". Il futuro del tecnico portoghese è però l'unico argomento che toglie un po' il sorriso a Moratti e a chi gli chiede se Mourinho abbia già firmato per il Real Madrid, il presidente nerazzurro risponde secco: "Non credo proprio che lo abbia già fatto".

Per il resto Moratti è ovviamente molto felice di essere a Madrid, e fa proprio un paragone con le due finali vinte dalla società nerazzurra nel 1964 e nel 1965: "c'è lo stesso pensiero - spiega - e cioè la felicità di partecipare a una bellissima cosa e sentire anche intorno tanta felicità". Alla finale di Madrid, spiega, "sono arrivate obiettivamente le due squadre più forti, che hanno eliminato squadre importanti, l'Inter in particolar modo".

Non gli piace definirsi ottimista, ma soltanto "fiducioso in questo gruppo" e se dovesse scegliere un nome, punterebbe su Javier Zanetti. "Si meriterebbe di essere il protagonista della finale - spiega - per la sua crescita costante e la sua professionalità. Io tengo assolutamente Zanetti sempre in palmo di mano". Ora mancano poco più di 24 ore all'inizio della gara e Moratti spera di fare un sogno in cui alza la coppa. "Avevo sognato di vincere a Siena - conclude - ed e' andata bene, per il momento non ho ancora sognato nulla...".

L'allenamento -
E' durato 40 minuti l'allenamento che l'Inter ha svolto nel centro sportivo del Real Madrid alla vigilia della finale di Champions League. Sotto gli occhi del presidente Massimo Moratti, José Mourinho ha fatto svolgere solo un lavoro leggero a tutti i giocatori della rosa, compreso lo squalificato Thiago Motta. Il tecnico portoghese ha concluso l'allenamento con una partitella a metà campo che non ha dato indicazioni né sugli uomini che intende schierare domani né tanto meno sul modulo che adotterà. A fine allenamento, il presidente Moratti ha fatto un giro lungo il perimetro del campo e ha poi salutato i giocatori.

Il trasferimento di Mou - Intanto, continua a tenere banco il trasferimento di Mou al Real Madrid. "José Mourinho sarà l'allenatore del Real Madrid dalla prossima stagione". Si legge così sul quotidiano spagnolo Marca. Secondo il giornale sportivo, il club blanco ha trovato l'erede di Manuel Pellegrini per la panchina del Real. Secondo Marca, Mourinho firmerà un contratto triennale da 10 milioni a stagione.

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky